Lavori pubblici, in dirittura d'arrivo l'intervento alla Marina per la realizzazione della nuova rete di raccolta delle acque bianche

La vasca di prima pioggia istallata oggi
È quasi in dirittura d'arrivo l'importante intervento infrastrutturale per la regimentazione delle acque piovane alla Marina di Pizzo, con l'obiettivo di eliminare una volta per tutte gli allagamenti che puntualmente si verificavano in caso di forti precipitazioni. Questa mattina è stata posizionata la vasca di raccolta, detta "di prima pioggia", che servirà anche a filtrare i detriti prima che l’acqua giunga in mare oltre la scogliera. Nel giro di pochi giorni si provvederà a collegare la vasca alle nuove condutture per la raccolta delle acque bianche, posizionate sotto il manto stradale, che convoglieranno le migliaia di metri cubi di pioggia che si riversano alla Marina dalla parte alta del paese. In questo modo, si eviterà che l'acqua piovana vada a ingolfare le fogne causandone il collasso, con tutte le conseguenze immaginabili.
Un intervento, di grande impatto sul miglioramento delle infrastrutture cittadine, come hanno più volte ricordato l'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, e il consigliere delegato al centro storico, Raffaele Pulitano, che hanno seguito sin dall'inizio tutto l'iter di assegnazione e utilizzo dei fondi, una parte di quali sono stati impiegati anche per i lavori di riqualificazione di alcune strade e vicoletti situati nella parte alta di Piazza della Repubblica.
I benefici dei lavori in fase di ultimazione alla Marina sono valutabili anche in termini di lotta all'inquinamento, come ha sottolineato l'assessore all'Ambiente Fabrizio Anello, secondo il quale, «la nuova rete per la raccolta delle acque bianche, oltre ad evitare un grande spreco in termini di consumo elettrico e usura delle pompe di sollevamento, impedirà che i liquami fognari si riversino sul piazzale e sulla spiaggia, come purtroppo talvolta è accaduto quando le precipitazioni sono state particolarmente intense».
«Una volta conclusi i lavori - ha continuato Anello -, questo annoso problema sarà risolto, con grande vantaggio per l'ambiente e per la salvaguardia delle nostre risorse turistiche. Come assessore all’Ambiente non posso che riconoscere in questo impegno del Comune una vera e propria inversione di tendenza rispetto al passato, perché a Pizzo le acque piovane sono state sempre canalizzate nelle fogne con tutte le problematiche che ciò può comportare».
Soddisfazione è stata espressa anche dal sindaco Gianluca Callipo che ha inquadrato i lavori in fase di conclusione nel più ampio sforzo che sta compiendo il Comune per migliorare le infrastrutture primarie di Pizzo.
«Interventi di riqualificazione e ammodernamento sono in corso in tutta la città - ha sottolineato il primo cittadino -. Entro venerdì concluderemo i lavori su cinque strade e un percorso pedonale della parte alta che sono state completamente riasfaltati, mentre sono già stati conclusi i lavori di pulizia ed eliminazione delle erbacce lungo tutto il tratto della strada provinciale 522 che attraversa il territorio napitino. Sono tutti segnali concreti di un'amministrazione che sta dando il massimo per migliorare Pizzo e valorizzare le sue grandi potenzialità».

L'istallazione della vasca di prima pioggia
La realizzazione delle nuove condutture

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti