Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Pizzo ha ridotto di 200mila metri cubi d'acqua la fornitura Sorical grazie a fonti locali e riparazione delle perdite nella rete idrica

Immagine
Nel corso del 2014, la città di Pizzo, grazie allo sfruttamento delle proprie fonti idriche, ha ridotto di circa 200mila metri cubi d'acqua la dipendenza da Sorical, l'azienda regionale che gestisce l'approvvigionamento idrico in Calabria. Rispetto all'anno precedente, il 2013, si è passati, infatti, da un milione e 500mila a un milione e 300mila metri cubi d'acqua.
Un risultato che non è tanto nei numeri, quanto nel segnale evidente di una netta inversione di tendenza rispetto al passato, che conferma la perseguibilità degli obiettivi che si è posto il sindaco della città napitina, Gianluca Callipo.
All'inizio del suo mandato, 3 anni fa, Callipo si impegnò per una graduale riduzione della dipendenza da Sorical, con lo scopo di far calare il costo dell'acqua a carico dei cittadini. Il mezzo per raggiungere questo fine è la ricerca o la riattivazione delle fonte idriche locali, molto abbondanti ma mai adeguatamente sfruttate per garantire a Pizzo autonomia nel…

Sanità, la dirigente del Distretto sanitario accoglie la richiesta del Comune e attiva nell'ospedale di Pizzo un ufficio esenzione ticket

Immagine
«Siamo molto grati al direttore del Distretto sanitario di Vibo Valentia, che ha accolto la richiesta di attivare l'ufficio esenzione ticket presso l'ospedale di Pizzo. Una decisione che va incontro alle esigenze di tutta la comunità napitina, ma in particolar modo delle persone anziane».
Così il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo e l'assessore alle Politiche sociali Cristina Mazzei hanno voluto ringraziare pubblicamente la dottoressa Anna Maria Renda, direttore del Distretto sanitario che ha sede nella città capoluogo in via Moderata Durant.
Insieme al responsabile del sindacato Cisl pensionati, Franco Comito, gli amministratori comunali avevano inoltrato la richiesta di attivare nel nosocomio della città napitina un ufficio esenzione ticket, al fine di evitare che bisognasse recarsi a Vibo Valentia ogni volta che fosse necessario ottenere l'esonero dal pagamento dei farmaci forniti gratuitamente dal sistema sanitario regionale. Un'incombenza gravosa per tutti, ma pa…

Promozione culturale, i monumenti di Pizzo sono pronti alle Invasioni digitali in programma domenica 26 aprile

Immagine
È la soluzione a costo zero offerta dai social network per promuovere i siti museali e le bellezze di Pizzo. Si chiama Invasioni Digitali ed è un'iniziativa nazionale giunta alla terza edizione che da quest'anno coinvolge anche la città napitina e, in particolare, i quattro principali siti monumentali: il Castello Murat, la Chiesetta di Piedigrotta, il Duomo di San Giorgio e la Chiesta delle Grazie. Domenica 26 aprile, giorno dell'invasione programmata, turisti, cittadini e visitatori che vorranno partecipare dovranno fotografare con il proprio smartphone i luoghi ed i monumenti in questione, indossando la maschera di carta che riproduce uno space invader, il mostriciattolo dell'omonimo e famosissimo videogioco che spopolò all'inizio degli Anni '80, diventando un'icona dell'intrattenimento videoludico. Una volta scattata la foto, questa dovrà essere postata e condivisa sui vari social (Facebook, Twitter, Instagram) utilizzando le tag #invasionidigitali,…

Progetto Erasmus in partnership con l'Istituto nautico porta a Pizzo 20 studenti turchi impegnati nello studio dei motori navali

Immagine
Venti studenti turchi tra i 16 e i 18 anni, hanno incontrato il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo e hanno visitato la città napitina. I ragazzi, appartenenti a due diversi istituti superiori e accompagnati da due insegnanti, stanno soggiornando da circa 10 giorni nella provincia vibonese, nell'ambito del programma Erasmus Plus. Nello specifico, il progetto che riguarda gli studenti turchi vede tra i partner anche l'Istituto nautico di Pizzo ed è relativo allo sviluppo dei motori navali e alla formazione degli operatori impegnati nella loro gestione.
Immancabile, quindi, la tappa nella città napitina, per approfondire la conoscenza del territorio e prendere contatto diretto con il principale istituto superiore di formazione nautica della Calabria.
Più in generale, lo scopo del progetto è di contribuire allo sviluppo delle competenze, delle risorse umane e al miglioramento del mercato del lavoro, promuovendo scambi culturali che possano rafforzare la dimensione europea, in vist…

Entro maggio saranno recuperati campioni dei resti umani che si presume appartengano a Murat per effettuare il test del Dna

Immagine
Entro la fine di maggio saranno recuperati alcuni campioni dei resti umani individuati nella cripta sotterranea del Duomo di Pizzo, che si presume appartengano a Gioacchino Murat, il re di Napoli che nell'ottobre del 1815 fu catturato, imprigionato e ucciso nella città napitina. Sarà poi il test del Dna, che verrà effettuato nei mesi successivi, per confermare o meno se quelle spoglie siano davvero del giovane sovrano.
È questo il ruolino di marcia che si è imposto il comitato tecnico-scientifico istituito dal Comune, in collaborazione con l'associazione Murat Onlus, dopo la prima riunione operativa.
Del comitato, oltre all'assessore alla Cultura, Cristina Mazzei, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, fanno parte la Sovrintendente ai Beni archeologici Maria Teresa Iannelli, l'antropologa dell'Università di Camerino Isolina Marota, il parroco del duomo Pasquale Rosano, il presidente dell'associazione Murat Onlus Giuseppe Pagnotta e due alti ufficial…

Cosap, a Pizzo cambiano le regole per l'uso in concessione del suolo comunale. Ecco tutte le novità per bar e ristoranti

Immagine
Il Comune di Pizzo vara il nuovo regolamento Cosap, che disciplina l'uso in concessione del suolo pubblico, e si prepara a rivoluzionare un settore cruciale per l'economia della città napitina, caratterizzata da numerose attività commerciali e di ristorazione che usufruiscono di spazi all'aperto.
Il regolamento, illustrato in queste ore ai consiglieri di maggioranza, in vista dell'esame e dell’approvazione definitiva da parte del Consiglio comunale, è frutto del proficuo confronto tra Comune e commercianti, coordinato dal consigliere delegato al Centro storico, Raffaele Pulitano, che negli ultimi mesi ha mediato con successo tra le esigenze degli esercenti e quelle dell'Amministrazione guidata dal sindaco Gianluca Callipo, intenzionato a mettere ordine nel settore per incrementare il decoro urbano ed eliminare ogni forma di sperequazione.
Le linee guida che ispirano la nuova disciplina riguardano innanzitutto l'esigenza di uniformità negli arredi esterni e nei ma…
Questa mattina si conclude ad Occhiobello la due giorni di un convegno internazionale di studi storici in occasione del...Posted by Gianluca Callipo on Sabato 11 aprile 2015
Leggo questo mattina sulla stampa locale (Il Quotidiano della Calabria), un articolo di Santino Galeano dal titolo "Il...Posted by Gianluca Callipo on Venerdì 10 aprile 2015

Politiche sociali, pubblicato a Pizzo il bando comunale che concende contributi fino a 300 euro per pagare le bollette del gas

Immagine
Contributi fino a 300 euro per pagare le bollette del gas. Il Comune di Pizzo va incontro alle famiglie che vivono situazioni di disagio economico e pubblica il bando per l’accesso al fondo di solidarietà, nel quale è confluito il canone annuale di concessione pagato da Italgas per l’occupazione del suolo comunale da parte della sua infrastruttura di distribuzione. L’iniziativa è stata presentata ieri, nel corso di conferenza stampa nella sede dell’Amministrazione napitina, alla quale hanno partecipato il sindaco Gianluca Callipo e l’assessore alle Politiche sociali Cristina Mazzei.
Come è stato spiegato, grazie alla delibera di giunta numero 93 del 12 ottobre 2012, il Comune ha chiesto alla società concessionaria, che si occupa della distribuzione di gas per uso domestico, la corresponsione del canone annuo dovuto per l’occupazione di suolo pubblico. Il pagamento del canone ha determinato, con riferimento all’anno 2014, un gettito di circa 34mila euro. Risorse con le quali è stato cos…