Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2013

Chiesetta di Piedigrotta, il Comune deve versare subito 600mila euro alla famiglia dell'ex sindaco. Callipo: «L'ennesima cambiale»

Immagine
Circa 600mila euro. È quanto il Comune di Pizzo si appresta a versare alla Signora Balotta, madre dell'ex sindaco Fernando Nicotra e precedente proprietaria dei terreni dove sorge la Chiesetta di Piedigrotta, oggi nella piena disponibilità dell'Ente.
La somma - per la precisione 595mila euro - rappresenta la prima trance di un debito complessivo pari a 800mila euro, che dovrà essere saldato per la parte residua entro febbraio 2014. La vicenda è stata illustrata oggi dal sindaco Gianluca Callipo, nel corso di una conferenza stampa (foto) a cui hanno preso parte anche l'assessore ai Lavori pubblici Maria Pascale ed il capogruppo del Pd in consiglio comunale, Raffaele Pulitano.
«Questa è l'ennesima "cambiale" lasciata in eredità dall'Amministrazione guidata da Nicotra, affiancato dall'allora vice sindaco Holmo Marino, che oggi è consigliere di minoranza - ha esordito Callipo -. Un debito frutto di una storia con molte ombre, dove l'unica cosa accecante…

L'avvocato del Comune si dimette dopo il linciaggio politico della minoranza. Il sindaco: «Lo capisco, hanno reso l'aria irrespirabile»

Immagine
L'avvocato Vincenzo Attisani ha protocollato questa mattina le proprie dimissioni dall'incarico di rappresentante legale del Comune di Pizzo nell'ambito dei contenziosi tributari. A renderlo noto è il sindaco Gianluca Callipo, che ha preso atto della decisione del professionista, la cui nomina - avvenuta con delibera di giunta nell'aprile scorso - è stata oggetto nelle ultime settimane di durissimi attacchi da parte della minoranza consiliare.
«Inizialmente mi sono opposto alla decisione di Attisani, invitandolo a restare - spiega Callipo - ma, confrontandomi con lui, ho poi compreso appieno le ragioni personali che lo hanno spinto a lasciare l'incarico. Nei suoi confronti, infatti, i consiglieri di minoranza hanno messo in atto una vera e propria azione di sciacallaggio politico, cercando di compromettere la reputazione di un professionista serio e competente, che legittimamente era stato chiamato a dare una mano al Comune, impegnato in molti contenziosi tributari.…

Legalità, il Comune di Pizzo adotta il Piano anticorruzione

Immagine
La giunta comunale di Pizzo ha varato il Piano triennale anticorruzione, secondo quanto disposto dalla legge 190/2012 recante “Disposizioni per la prevenzione e la repressione della corruzione e dell’illegalità nella pubblica amministrazione”.
In questo modo, l'amministrazione Callipo ha dato immediato seguito alle disposizioni del prefetto Michele Di Bari, che recentemente, nell'ambito di un incontro con i rappresentanti dei Comuni vibonesi, aveva sollecitato l'adozione da parte degli enti locali di questo importante strumento finalizzato a scongiurare quei fenomeni che possono compromettere il buon andamento e l'imparzialità dell'attività amministrativa.
Il piano - elaborato dal segretario generale Domenico Scuglia, in qualità di responsabile della prevenzione della corruzione - recepisce e puntualizza gli obiettivi della normativa in vigore, mappando le attività dell'Ente a più elevato rischio di illegalità. Inoltre, individua funzioni, compiti e ruoli che pe…

Viabilità, il Comune di Pizzo pubblica un bando per l'assunzione con contratto part-time di cinque agenti di polizia municipale

Immagine
In arrivo tempi duri per gli automobilisti indisciplinati che, nonostante i divieti, continuano mettere a dura prova i dispositivi traffico di Pizzo. Cinque nuovi agenti di polizia municipale, con contratto part-time, andranno ad affiancare i tre vigili già in servizio, grazie al bando emanato dal Comune e pubblicato sull'Albo pretorio online dell'ente.
A darne notizia è l'assessore al Personale, Giacinto Maglia, sottolineando le finalità dell'iniziativa, che punta a rafforzare l'organico del corpo di polizia municipale, in vista della stagione estiva, che comporta un inevitabile aumento del traffico cittadino.
«Con questo bando - ha spiegato Maglia - si realizza un altro punto del programma di governo della città, incrementando le risorse umane destinate a svolgere fondamentali compiti di controllo del territorio napitino, tra i più estesi della provincia vibonese. Grazie a questo provvedimento, l'organico della polizia municipale, attualmente sottodimensionato,…

Sulla 522 ripulita dal Comune torna il panorama di mare e spiagge

Immagine
«La manutenzione stradale ha un costo, ma riuscire a vedere di nuovo il mare non ha prezzo». Il vice sindaco di Pizzo e assessore all'Ambiente, Fabrizio Anello, prende in prestito un famoso slogan per commentare i risultati dell'intervento di pulizia che il Comune sta attuando sulla 522, che costeggia tutto il litorale napitino. In alcuni tratti, infatti, le canne svettavano per diversi metri, creando un muro invalicabile che impediva la vista del panorama, oltre a rappresentare un rischio concreto per il traffico veicolare. Una volta tagliata e asportata l'intricata barriera verde, cresciuta a dismisura anche a causa della piovosa primavera, la 522 è tornata a essere davvero la Strada del mare, offrendo a chi la percorre una piacevole sorpresa. Un colpo d'occhio che ha entusiasmato numerosi residenti e turisti, non abituati a scorgere le acque del Tirreno e le spiagge napitine in quei punti che da tempo immemorabile erano soffocati dalle erbacce.
Ancora maggiore è la s…

Estate napitina, ecco il cartellone degli eventi patrocinati dal Comune di Pizzo che animeranno la stagione turistica

Immagine
Quella napitina sarà un'estate all'insegna della musica, del divertimento e della valorizzazione del centro storico. È quanto assicura l'assessore al Turismo di Pizzo, Giacinto Maglia, che scalda i motori in vista dell'arrivo di turisti e vacanzieri, allestendo un ricco cartellone di iniziative patrocinate dal Comune e organizzate in collaborazione con le numerose associazioni attive sul territorio.
«Da molte settimane ormai stiamo lavorando per coordinare i tanti eventi che animeranno la bella stagione all'ombra del Castello Murat - spiega Maglia -. Fondamentale è stato l'apporto della Pro Loco, delle associazioni e dei vari promoter che hanno affiancato il Comune, consentendo alla città di poter contare su un cartellone ricco di appuntamenti destinati a incrementare la sua capacità attrattiva. Il fine è anche quello di invogliare gli ospiti dei grandi villaggi e delle strutture alberghiere più periferiche, nonché delle altre località della Costa degli Dei, a v…

Anci giovani, il sindaco Callipo relatore alla V assemblea nazionale

Immagine
Cambiare paese o cambiare il Paese? Se lo chiedono provocatoriamente i partecipanti alla V Assemblea nazionale di Anci giovani, in programma oggi e domani, 14 e 15 giugno, a Mirandola, in provincia di Modena. Tra gli interventi previsti, anche quello del sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, vice presidente del settore Mezzogiorno nell'ambito del coordinamento nazionale di Anci giovani.
Il primo cittadino napitino, che relazionerà nella seconda giornata di convegno, sarà affiancato sul palco da Vincenzo Schiavo, presidente Giovani imprenditori Confesercenti, Vittorio Sangiorgio, delegato nazionale Giovani imprese Coldiretti, Vanessa Valiani, vice presidente Giovani imprenditori Confartigianato, e Andrea Di Benedetto, presidente Giovani imprenditori Cna.
Il dibattito, coordinato dal giornalista del Corriere della Sera Mario Sensini, verterà sulle ambizioni di cambiamento che ispirano le nuove generazioni di amministratori pubblici e rappresentanti delle categorie produttive, alla luce …

La minoranza si rivolge al Tar, la replica del sindaco Callipo: «Ricorso strumentale per nascondere la loro incapacità politica»

Immagine
«In un anno di permanenza in Consiglio comunale, l'unico risultato che l'opposizione può presentare alla città come frutto della propria attività è un bel ricorso al Tar».
Il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, bolla come fallimentare l'azione della minoranza consiliare, «perché - dice -incapace di agire in maniera costruttiva e proficua per la collettività, limitandosi a interpretare il solito consunto copione, fatto di accuse strumentali e stanca retorica».
«Preso atto della propria inconsistenza amministrativa e politica - continua Callipo - i tre consiglieri che formano la minoranza cercano comunque di accreditarsi presso l'opinione pubblica come integerrimi oppositori, contribuendo a ingolfare la giustizia amministrativa con un ricorso pretestuoso che punta esclusivamente allo scioglimento del Consiglio. In pratica, cercano di ottenere per vie traverse un risultato che politicamente non sono in grado di conseguire. E allora si appellano al Tar, facendo leva su quel…

Politiche sociali, il Comune di Pizzo aderisce alla campagna nazionale per dire No alla violenza contro le donne

Immagine
Pizzo in prima linea contro la violenza verso le donne, grazie all'approvazione della carta d'intenti promossa dal Comune di Torino nell'ambito della campagna nazionale "365 giorni No".
L'Amministrazione comunale napitina, infatti, ha ufficialmente aderito all'iniziativa, sostenuta anche dall'Anci, approvando con delibera di giunta il decalogo che impegna tutti gli enti aderenti a promuovere iniziative e comportamenti finalizzati a sconfiggere la violenza di genere e, in particolare, quella perpetrata dagli uomini contro le donne, come dimostrano i numerosi casi di cronaca nera che negli ultimi anni hanno fatto alzare il livello di guardia su un fenomeno purtroppo sempre più diffuso.
Dieci i punti programmatici previsti dal documento, che mira a consolidare il totale ripudio di ogni tipo di sopraffazione fisica e psicologica. In particolare, con l'approvazione di questo documento, Palazzo San Giorgio si impegna "a promuovere, anche in collabora…

Il quadro della Madonna di Piedigrotta tornerà presto a Pizzo L'assessore Mazzei: «In questa fase gli allarmismi sono dannosi»

Immagine
Il quadro della Madonna di Piedigrotta tornerà presto a Pizzo. Ad assicurarlo è l'assessore alla Cultura Cristina Mazzei, che non condivide i toni allarmistici con cui il consigliere di opposizione Pasquale Perri ha recentemente rilanciato la questione.
In particolare, Perri ha descritto come pretestuose le richieste della Sovrintendenza ai beni architettonici, che di fatto si rifiuterebbe di restituire l'antico dipinto, accampando di volta in volta varie scuse. «È vero che il restauro del quadro è ormai finito da molto tempo - spiega l'assessore Mazzei - ma chiedendo precise garanzie sulle future modalità di esposizione e sulla salvaguardia dell'opera, la Sovrintendenza fa soltanto il proprio lavoro. Il consigliere Perri, come ogni cittadino di Pizzo, desidera che il dipinto torni qui. Ma non credo che toni così accesi e ultimativi aiutino a risolvere una vicenda complessa che si trascina da molti anni a causa di una lunga e ingarbugliata procedura burocratica».  Conside…