Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2013

Cultura, riapre la biblioteca comunale di Pizzo dopo anni di abbandono e il recupero di 4mila libri. Sabato l'inaugurazione

Immagine
Dopo alcuni anni di inattività, durante i quali è rimasta inaccessibile al pubblico, riapre la biblioteca comunale di Pizzo, situata all'interno dell'edificio che ospita la scuola elementare di piazza della Repubblica. Merito dell'Amministrazione Callipo e, in particolare, dell'assessore alla Cultura, Cristina Mazzei, che negli ultimi mesi ha operato per il recupero funzionale della struttura.
In attesa che, nel giro di un mese, questo importante presidio culturale sia pienamente fruibile (per le prime settimane sarà possibile solo la consultazione in loco dei testi), l'assessorato ha organizzato nei locali della biblioteca un evento culturale di inaugurazione, in programma sabato 1° giugno, alle ore 17, che servirà anche a illustrare nel dettaglio l'azione di recupero effettuata da Palazzo San Giorgio. L'occasione è offerta dalla presentazione del nuovo libro di Sergio Givone, professore ordinario di Estetica all'Università di Firenze e assessore comuna…

Demanio marittimo, il Comune ottiene la rateizzazione dei canoni per gli stabilimenti balneari e scongiura la chiusura dei lidi

Immagine
Scongiurato il rischio chiusura per gli stabilimenti balneari di Pizzo, grazie alla rateizzazione dei canoni demaniali marittimi ottenuta dal Comune. A darne notizia sono il sindaco Gianluca Callipo e l'assessore al Turismo Giacinto Maglia, che non nascondono la propria soddisfazione per l'esito positivo di una lunga trattativa condotta in questi ultimi mesi con la direzione regionale del Demanio, che alla fine ha accolto le richieste dell'Amministrazione napitina, accettando la rateizzazione dei canoni relativi alle annualità 2009, 2010 e 2011.
Fondamentale è stata anche la collaborazione dell'Arpacal, che ha certificato, con riferimento agli anni in questione, le cattive condizioni del mare e il conseguente calo di fatturato per le strutture balneari. In quel periodo, infatti, la balneabilità fu parzialmente compromessa da fenomeni di inquinamento marino che pregiudicarono in parte la stagione turistica, con inevitabili conseguenze economiche sul comparto. Inoltre, in…

Turismo, l'assessore Maglia precisa le finalità dell'imposta di soggiorno: «Introiti destinati a migliorare i servizi del settore»

Immagine
«L'imposta di soggiorno è esclusivamente di scopo ed i proventi saranno destinati a migliorare i servizi turistici, per il conseguimento di obiettivi e progetti che saranno concordati con gli operatori del settore».
All'indomani del Consiglio comunale che ne ha deliberato l'applicazione, l'assessore al Turismo, Giacinto Maglia, illustra i motivi che hanno indotto il Comune di Pizzo ad adottare l'imposta di soggiorno e rassicura gli operatori turistici sull'impatto che avrà sul comparto.
«Abbiamo optato per un importo molto basso, pari a un euro per ogni tipologia di struttura turistico alberghiera - spiega Maglia -. Inoltre, il pagamento, a carico dei turisti dai 16 anni di età in su, sarà dovuto soltanto per soggiorni di durata massima di 7 giorni. Oltre questo limite temporale l'imposta non dovrà essere versata. Stiamo parlando, quindi, di una spesa che potrà essere al massimo di 7 euro per persona. Meno di quanto, a parità di durata del soggiorno, si paga …

Formazione, al Nautico un seminario sulla legalità in politica ed economia in vista di un nuovo master universitario a Pizzo

Immagine
Il Comune di Pizzo si fa promotore dell'istituzione di un master universitario e di un corso di formazione professionale sui temi del welfare e della legalità, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze politiche e sociali dell'Università della Calabria e il Centro europeo di ricerche e studi sociali (Ceuriss), che hanno già manifestato la loro piena disponibilità.
Il progetto sarà illustrato nel corso del seminario in programma venerdì 24 maggio all'Istituto Nautico di Pizzo (ore 10.30). Nell'ambito del convegno, organizzato dall'assessore comunale alla Cultura, Cristina Mazzei, sarà presentato il libro "Legalità in crisi - Il rispetto delle regole in politica e in economia", scritto da Antonello Costabile e Pietro Fantozzi, ordinari di Sociologia politica presso l'Università della Calabria. All'incontro, oltre all'assessore Mazzei ed a uno degli autori, Costabile, parteciperanno gli studenti del Nautico, il dirigente scolastico Francesc…

Pizzo ottiene un'anticipazione di liquidità dalla Cassa depositi e prestiti di 2 milioni e 278mila euro per i pagamenti alle imprese

Immagine
Il Comune di Pizzo ottiene un anticipo di circa 2 milioni e 278mila euro dalla Cassa depositi e prestiti, per far fronte al pagamento dei debiti risalenti agli anni precedenti all'attuale amministrazione. A comunicarlo è il sindaco Gianluca Callipo, che rende noto l'esito positivo della richiesta avanzata sulla base del Decreto legge 35/2013, che detta disposizioni urgenti per il pagamento dei debiti scaduti della Pubblica amministrazione.
«Al fine di fare fronte all'ingente mole di debiti ereditata che ancora grava su Palazzo San Giorgio, ma soprattutto per venire incontro alle legittime richieste delle imprese che da tempo vantano crediti nei confronti del Comune - ha spiegato Callipo -, abbiamo deciso di sfruttare la possibilità offerta dalla normativa in vigore, che consente un'anticipazione delle somme comunque destinate agli Enti locali, a condizioni molto favorevoli».
Oltre a onorare le fatture emesse negli ultimi anni dalle piccole e medie imprese che hanno colla…

Politiche sociali, i Comuni del Mezzogiorno si incontrano a Pizzo per discutere di aspettative e bisogni dei cittadini immigrati

Immagine
Pizzo, unico Comune calabrese che fa parte della Rete delle città del dialogo interculturale, comincia a dare il proprio contributo all'attività di questo importante network nazionale, di cui fanno parte città del calibro di Torino, Milano, Venezia, Ravenna, Lodi, Genova, Palermo e Reggio Emilia, dove ha sede l'organismo di coordinamento.
Sabato 18 maggio, nei locali della Tonnara, alla Marina di Pizzo, (inizio dei lavori ore 9.30), si terrà il seminario dal titolo "Il diritto alla città: aspettative e bisogni dei cittadini stranieri immigrati".
L'incontro, promosso dall'assessore comunale alle Politiche sociali, Cristina Mazzei, in partnership con il Centro Europeo di Ricerche e Studi Sociali (associazione no profit toscana), vede come coordinatore scientifico il professore Carlo Colloca, docente di Analisi sociologica e metodi per la progettazione del territorio presso il dipartimento di Scienze politiche e sociali dell’Università degli Studi di Catania. L…

Quaranta studenti stranieri a Pizzo per un progetto europeo

Immagine
Pizzo accoglie gli studenti italiani e stranieri che partecipano al progetto europeo Comenius, a cui ha aderito l'istituto omnicomprensivo di Dinami. L'iniziativa, che prevede forme di partenariato scolastico con l’obiettivo di incrementare la dimensione europea dell’istruzione e promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici, coinvolge anche la città napitina, dove 40 studenti provenienti da Portogallo, Germania, Polonia, Turchia e Nord Italia pernotteranno nei bed and breakfast del centro storico fino a venerdì 10 maggio. Nell'ambito del programma iniziato mercoledì scorso con numerosi appuntamenti di carattere formativo e culturale, un posto di rilievo è stato dato alla visita del territorio napitino, con una serie di escursioni nelle zone più suggestive e caratteristiche, a cominciare dal centro storico con i suoi monumenti e il castello Murat. Al fine di facilitare gli spostamenti e agevolare la fruizione da parte di ragazzi e accompagnatori delle r…

Protezione civile, Pizzo si dota del piano comunale da far scattare in caso di eventi calamitosi per proteggere la popolazione

Immagine
Tipi di emergenze, competenze e modalità di intervento. Nero su bianco. Pizzo si dota così del Piano comunale di protezione civile, la cui elaborazione è stata coordinata dal consigliere delegato al settore, Antonio Gaglioti.
L'importante strumento, che deve essere ora ratificato dal Consiglio, identifica gli eventi calamitosi che possono colpire il territorio comunale, attraverso la valutazione dei parametri di "pericolosità, esposizione e vulnerabilità", cioè la possibilità che si verifichi un determinato evento di una certa intensità, i danni che questo può provocare e le conseguenze sugli elementi antropici e sulle infrastrutture in genere.
Inoltre, vengono individuati tutti i soggetti coinvolti nella gestione della fase emergenziale e le rispettive competenze. Infine, il Piano detta le modalità di intervento, assicurando il coordinamento della fase operativa in cui sono coinvolti i soggetti individuati.
La stesura del nuovo documento (quello precedente risaliva al 2006…

Dopo 15 anni demolito l'ecomostro della Marinella. Il sindaco di Pizzo: «Grande soddisfazione, finalmente liberata la spiaggia»

Immagine
Quindici anni di carte bollate, procedimenti giudiziari, passaggi di competenze, ordinanze, ma alla fine l'ecomostro è venuto giù. L'immobile a due piani che sorgeva a pochi metri dalla riva, sulla spiaggia della Marinella di Pizzo, non c'è più, grazie all'impegno dell'attuale Amministrazione comunale, che circa un anno fa, insieme alla Capitaneria di Porto, ha premuto sull'acceleratore del complicato iter burocratico, accollandosi le spese dell'intervento (oltre 60mila euro), salvo rivalersi sui proprietari dell'immobile che non hanno ottemperato all'ordinanza di demolizione e sgombro di area demaniale emessa a suo tempo dal Comune.
Un risultato frutto anche della collaborazione instaurata dal Comune con Prefettura, Capitaneria di Porto, Procura della Repubblica di Vibo Valentia, che hanno lavorato in sinergia per giungere all'epilogo che si attendeva da molto tempo: restituire al litorale napitino il suo profilo naturale, rimuovendo il fabbrica…

Al via l'abbattimento di un fabbricato situato sulla spiaggia della Marinella di Pizzo in area demaniale ed a pochi metri dalla riva

Immagine
Dopo una complessa attività giudiziaria e amministrativa durante la quale l’Autorità giudiziaria di Vibo Valentia e tutti gli Enti coinvolti hanno tempestivamente promosso le iniziative ritenute necessarie, venerdì 3 maggio, alle ore 13, a Pizzo, in località la Fornace della Marinella, si procederà alla demolizione di un vecchio fabbricato situato su area demaniale, in prossimità del bagnasciuga.
Nell'occasione, saranno presenti il Prefetto di Vibo Valentia, il Presidente del Tribunale di Vibo Valentia, il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vibo Valentia, il Sindaco di Pizzo, il Questore di Vibo Valentia, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza e il Comandante della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia.
Si giunge, in tal modo, alla conclusione di una vicenda che rappresenta un ulteriore passo verso l’attuazione dei principi di legalità, restituendo alla fruibilità della comunità una parte di spiaggia e valorizza…