Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2017

Lavori pubblici, dalla riunione con il presidente della Regione arriva un'accelerazione per gli interventi contro l'erosione costiera a Pizzo

Immagine
La conferma di tre grandi interventi per mitigare l'erosione costiera a Pizzo e risolvere le problematiche maggiori. È questo l'ottimo risultato conseguito dalla delegazione del Comune che ieri ha partecipato alla riunione operativa con il presidente della Regione, Mario Oliverio. L'incontro, focalizzato sugli interventi contro il fenomeno dell'erosione lungo la costa vibonese, ha visto la partecipazione di numerosi sindaci, del consigliere regionale Michele Mirabello e dei rappresenti di categoria degli esercenti balneari e degli albergatori.
A rappresentare l'Amministrazione di Pizzo c'erano il sindaco Gianluca Callipo e il consigliere comunale Raffaele Pulitano, che hanno esposto con puntualità le maggiori criticità causate dal moto ondoso in alcuni punti specifici del litorale napitino.
Il tavolo operativo ha dunque deciso di premere sull'acceleratore per l'attuazione di tre interventi, già finanziati. In particolare, è stato deciso di procedere al co…

Giovedì 2 marzo la conferenza stampa per la presentazione dei primi risultati a livello locale del progetto nazionale GinnastichiAmo

Giovedì 2 marzo, alle ore 12, nella sala giunta del Comune di Pizzo, saranno illustrati alla stampa i primi risultati a livello locale del progetto GinnastichiAmo, promosso dall’Accademia nazionale di cultura sportiva (Ancs), in collaborazione con l'Amministrazione napitina. L'iniziativa, avviata alcune settimane fa a Pizzo, per la prima volta in Calabria, rientra nell'ambito di un ampio progetto che coniuga attività fisica nell'età matura e ricerca medica, condotto dall'Ancs su tutto il territorio nazionale (54 sedi e 90 centri anziani coinvolti, con migliaia di partecipanti in Italia), in collaborazione con l'Ordine dei medici, l'Università Tor Vergata di Roma e il Coni. Al di là delle più ottimistiche aspettative il successo registrato da GinnastichiAmo nella città napitina, dove ai corsi gratuiti, finanziati dal Comune, si sono già iscritte circa 70 persone, oltre il numero massimo di partecipanti fissato inizialmente.

Stipulata la prima convezione che consente ai titolari del diritto di superficie di acquisire la proprietà della propria casa nella "167"

Immagine
Diventare finalmente legittimi proprietari della propria casa. Grazie al regolamento approvato dal Consiglio comunale di Pizzo alla fine del 2016, oggi è possibile trasformare il diritto di superficie in diritto di proprietà per tutti coloro che hanno acquistato una casa nella cosiddetta "167". Una vicenda annosa, che risale ai molti anni fa, quando in questa zona a ridosso di Via Nazionale vennero realizzate molte palazzine in area Peep (piani di edilizia economica e popolare). Gli immobili, creati su terreni messi a disposizione dal Comune grazie alla convenzione stipulata allora con la cooperativa costruttrice, rimasero quindi formalmente di proprietà dell'Ente, mentre gli assegnatari degli alloggi divennero titolari del diritto di superficie che consentiva la fruizione degli appartamenti. Dopo un certo numero di anni, però, così come previsto dalle normative in materia, i residenti avrebbero potuto "riscattare" la propria casa, pagando un corrispettivo e ac…

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Immagine
«Sono stati avviati tutti gli interventi necessari per eliminare i ritardi nella consegna della posta e ci stiamo impegnando a fondo per offrire un servizio di recapito di qualità su tutto il territorio del comune di Pizzo».
È quanto ha assicurato Uberto Rapanà, nuovo responsabile del centro per la distribuzione della corrispondenza nella provincia di Vibo Valentia, che ieri ha incontrato il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo. La riunione - alla quale hanno partecipato, tra gli altri, anche l’assessore ai Lavori pubblici Maria Pascale e la responsabile per Poste Italiane del settore Qualità recapito Calabria, Maria Rosa D’Amico - è stata organizzata dopo la recente lettera aperta che il primo cittadino aveva indirizzato alla direzione provinciale delle Poste per sollecitare interventi efficaci che potessero mitigare i forti disagi nella consegna della corrispondenza. Una situazione esasperante, con inevitabili ripercussioni sugli adempimenti legati alla tempestiva consegna della posta…

L'appello di Callipo a Poste italiane: «A Pizzo disagi nella consegna oltre il limite di guardia, intervenite per mitigare il problema»

Immagine
I disagi causati dalla mancata consegna della posta hanno ormai oltrepassato il confine del semplice disservizio, con numerosissimi cittadini alle prese con mancati adempimenti, come il pagamento delle bollette per le utenze domestiche, causati proprio dal fatto che la posta non viene consegnata tempestivamente. Un problema che riguarda tutta la provincia vibonese, ma che a Pizzo ha assunto dimensioni davvero preoccupanti, con la corrispondenza che a volte non viene recapitata per lungo tempo. Una situazione che ha spinto il sindaco della città napitina, Gianluca Callipo, a scrivere alla direzione provinciale di Poste Italiane, affinché prenda piena consapevolezza delle gravi difficoltà e intervenga per mitigare il problema. Ecco il testo della missiva inviata da Callipo:
«Il servizio di consegna della posta sul territorio di Pizzo sconta ormai da molto tempo crescenti disagi che esasperano i cittadini e offuscano l'immagine di Poste Italiane. Sebbene per motivi di organizzazione …

Politiche sociali, successo di GinnastichiAmo: quota massima di iscrizioni già superata per il progetto dedicato agli anziani di Pizzo

Immagine
«Un successo sopra ogni aspettativa, con un altissimo numero di adesioni e richieste che continuano ad arrivare».
Il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo commenta con estrema soddisfazione l'esito del progetto GinnastichiAmo, promosso all'Accademia nazionale della cultura sportiva (Ancs), e finanziato nella città napitina dall'Amministrazione comunale. L'iniziativa, partita una settimana fa, è indirizzata alle persone con più di 55 anni di età e si basa sulla partecipazione gratuita a un articolato programma ginnico, che prevede anche importanti momenti di socializzazione e di riscoperta del territorio attraverso escursioni di gruppo. In totale sono 70 gli iscritti a Pizzo, a fronte di un tetto massimo che in un primo momento era stato fissato a quota 60.
«Per accontentare il più alto numero di persone - spiega Callipo - gli operatori hanno accettato di accogliere 10 iscrizioni in più, ma le richieste continuano a pervenire. Una risposta entusiastica da parte della città c…

Politiche sociali, via alle domande per contributi economici a favore di interventi per l'eliminazione delle barriere architettoniche

Immagine
C'è tempo fino al 1° marzo per presentare domanda al fine di ottenere un contributo economico per l'abbattimento delle barriere architettoniche. A ricordarlo è il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, che invita gli interessati a sfruttare l'opportunità offerta dalla Legge n. 13/89.
La domanda, redatta in carta da bollo, deve essere indirizzata al sindaco e presentata dal disabile (o dal tutore o da chi ne esercita la patria potestà), con riferimento all'immobile nel quale risiede in modo abituale, per interventi finalizzati a rimuovere ostacoli architettonici alla sua mobilità.
Nell'istanza occorre indicare sommariamente le opere da rimuovere o modificare e l'entità della spesa prevista. Inoltre, deve essere allegato un certificato medico in carta semplice, che può essere redatto e sottoscritto da un qualsiasi medico, dove si attesti l'handicap del richiedente, indicando anche le eventuali patologie e le relative difficoltà di deambulazione che ne pregiudichin…

Interventi antisismici, emanato a Pizzo l'avviso pubblico per gli incentivi economici finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici

Immagine
Contributi fino a 40mila euro a favore di interventi edilizi destinati a migliorare l'efficienza antisismica degli edifici privati. È quanto prevede il bando emanato dal Comune di Pizzo, in attuazione dell'ordinanza della Protezione civile n. 344 del 2016, che a sua volta eroga i fondi stanziati dalla Legge 77/2009.
A darne notizia è il sindaco Gianluca Callipo, che comunica l'avvenuta pubblicazione dell'avviso pubblico sull'Albo pretorio online e invita i cittadini interessati a presentare la domanda al Comune per accedere agli incentivi, entro il termine del 6 marzo 2017.
Due le misure di contributo previste, da destinare esclusivamente a interventi sulle parti strutturali degli edifici: per il miglioramento antisismico è previsto un contributo di 150 euro a metro quadro, fino a un massimo di 30 mila euro moltiplicato per le singole unità abitative; per la demolizione e la ricostruzione, invece, il contributo è di 200 euro per metro quadro, fino ad un massimo di 4…