Lavori pubblici, ecco i principali interventi realizzati a Pizzo negli ultimi tre anni. Pascale: «Orgogliosi di questa amministrazione»

«Sono orgogliosa di far parte dell’amministrazione Callipo e sono entusiasta del lavoro che insieme al sindaco e al delegato per il centro storico, Raffaele Pulitano, stiamo portando avanti nel mio settore».
Questa la premessa sulla quale l'assessore di Pizzo ai Lavori pubblici, Maria Pascale, ha illustrato l'attività svolta nei primi tre anni di mandato, durante un recente incontro pubblico tra amministratori comunali e cittadini.
«Si tratta di interventi che a volte possono essere poco visibili, perché riguardano spesso le infrastrutture primarie - ha continuato -. Sarebbe molto più facile concentrarsi esclusivamente sugli aspetti estetici, su interventi finalizzati soltanto ad accrescere il consenso elettorale, destinati però a non incidere in maniera duratura. Ebbene, noi non lavoriamo così, non l'abbiamo mai fatto, perché vogliamo cambiare davvero Pizzo e dare alla città quelle chance di sviluppo che non ha mai avuto».
Tra gli interventi principali realizzati dal Comune, Pascale ha innanzitutto indicato i lavori effettuati con i circa 400mila euro di finanziamenti Pisl. Grazie a questi fondi è stato possibile intervenire sulla regimentazione delle acque piovane alla Marina, per scongiurare in futuro allagamenti e disagi. In particolare, grazie a questi lavori, le acque bianche sono state deviate in una nuova rete di condutture, per evitare che vadano a ingolfare quella fognaria, con l'inevitabile fuoriuscita di liquami che si riversavano anche sulla spiaggia. Sempre nell'ambito del finanziamento Pisl, poi, sono stati riqualificate alcune strade del centro storico (Via Bardari e cinque vicoli limitrofi), riparando la rete fognaria, eliminando le toppe d'asfalto e ripavimentando le vie con materiali tradizionali. A breve, inoltre, riprenderanno i lavori nel quartiere Carmine.
Nel programma di riqualificazione urbanistica promosso dall'assessorato ai Lavori pubblici rientra anche l'ammodernamento di molte strade comunali, per le quali sono state spese sinora circa 100mila euro di fondi comunali. In programma anche la riqualificazione della strada che conduce alla Seggiola, dove tra qualche settimana inizieranno i lavori.
Grande rilevanza riveste poi l'intervento già realizzato nel parcheggio La Parrera, area di sosta strategica perché a ridosso di Piazza della Repubblica, dove è stata migliorata la regimentazione delle acque ed è stato rifatto l'intero manto stradale, utilizzando fondi comunali per circa 40mila euro.
Quello della regimentazione delle acque piovane è un problema atavico di Pizzo, dove prima dell'Amministrazione Callipo nessuno è mai intervenuto per separare correttamente le acque bianche da quelle nere. Come dimostra la grande voragine che circa due anni fa si è aperta in Piazzetta Mercato, causata dall'erosione sotterranea. Anche qui il Comune è intervenuto con decisione, realizzando una nuova conduttura per la raccolta delle acque bianche. Un intervento simile, inoltre, è già stato programmato in località Sant'Antonio, nei pressi del complesso immobiliare "Guastalegname", dove a breve sarà realizzato.
Tra le opere più importanti va annoverato anche il completamento, dopo dieci anni di abbandono, del centro di aggregazione in località Sant'Antonio, che dal prossimo anno potrà essere utilizzato dalle associazioni attive sul territorio napitino. Lavori, questi, finanziati con economie di bilancio per un importo di circa 130mila euro.
Sono 150mila, invece, gli euro finanziati con i Piar (Progetti integrati per le aree rurali) e impiegati per la sistemazione di alcune importati strade poderali in località Bevivino, alcune delle quali sino ad oggi erano ancora sterrate, nonché per la messa in sicurezza del ponte “Colamaio 1”.
Grande attenzione è stata riservata anche all'edilizia scolastica, con la riqualificazione di tutti gli edifici che ospitano le scuole di competenza comunale. In particolare, vanno ricordati, oltre ai numerosi interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, il recupero funzionale, dopo lunghi anni di inagibilità, della palestra nella scuola media, la sistemazione della palestra della scuola San Sebastiano e la realizzazione di un allaccio fognario per la scuola elementare della Marinella. Questa settimana, inoltre, sono stati avviati i lavori di ammodernamento nella scuola elementare di Piazza della Repubblica, per un importo di circa 350mila euro.
Tra i progetti già realizzati rientra anche il primo tratto di lungomare pedonale alla Marinella (400mila euro), dove nelle prossime settimane saranno pianificate nuove opere urbanistiche per altri 100mila euro. Si concluderanno dopo l'estate, invece, i lavori per la realizzazione di 25 alloggi di edilizia residenziale pubblica nell'immobile dell'ex Ragioneria.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti