Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2016

Lavori pubblici, nuovo intervento di riqualificazione nel centro storico di Pizzo: domani il via ai lavori nella discesa della Seggiola

Immagine
Anche la discesa della Seggiola si appresta a essere riqualificata. A darne notizia è il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, che ha comunicato l'avvio dei lavori, che per circa due mesi impediranno il transito e la sosta lungo la caratteristica strada che dal centro storico, in prossimità della chiesa dell'Immacolata, conduce fino all'antico borgo dei pescatori e alla spiaggia della Seggiola.
L'intervento, che avrà inizio domani, sarà effettuato nell'ambito dei lavori del Contratto di quartiere, che al momento sono in fase di completamento nel rione Carmine, dove, oltre alla ripavimentazione di via Chaiaravalloti e dei vicoli limitrofi, sta prendendo forma definitiva la nuova piazza sorta al posto dell'ex Padiglione.
La nuova opera è stata definita grazie al lavoro svolto dall'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale e dal consigliere delegato Raffaele Pulitano, che sono riusciti a ottimizzare la tempistica, inserendo questo intervento tra quelli più urge…

Castello e Piedigrotta tra i siti più visitati della Calabria con 100mila ingressi nel 2015. Callipo: «Strategia vincente»

Immagine
«È la dimostrazione che abbiamo visto giusto quando abbiamo deciso di affidare all'esterno i servizi di accoglienza, informazione turistica e custodia di Castello e Chiesetta, vincendo le resistenze strumentali di chi parlava a vanvera di una svendita. Questi due straordinari siti museali sono e resteranno sempre della Città, l'unica differenza è che adesso sono davvero fruibili dai turisti e rappresentano finalmente una concreta risorsa economica per la comunità napitina».
Il sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo reagisce con grande soddisfazione alla notizia che Castello Murat e Piedigrotta risultano tra i siti monumentali calabresi più gettonati, con circa 100mila visite nel corso del 2015. Un balzo in avanti notevole rispetto a due anni fa, quando ancora venivano gestiti direttamente dall'Amministrazione comunale. A quel tempo, la Chiesetta, che durante l'anno appena concluso ha fatto registrare circa 60mila presenze, si fermava a quota 15mila visitatori paganti. «Mol…

A Pizzo finanziamento di 300mila euro per ammodernare e rendere antisismico il Municipio che è sede del Centro operativo misto

Immagine
La giunta guidata dal sindaco Gianluca Callipo ha approvato il progetto esecutivo e definitivo per l'adeguamento antisismico del Centro operativo misto (Com) numero 5 della provincia di Vibo Valentia, che ha sede proprio a Pizzo ed è localizzato nell'edificio che ospita gli uffici comunali. L'importante intervento, per un investimento complessivo di 300mila euro, consentirà di riammodernare la sede comunale, rendendola più sicura, con particolare attenzione al rispetto dei parametri di antisismicità, proprio in considerazione delle funzioni di coordinamento da espletare in caso di calamità naturali.
Il Com, infatti, è una struttura intercomunale della Protezione civile - in questo caso formata da Pizzo, Capistrano, Filadelfia, Filogaso, Francavilla Angitola, Maierato, Monterosso, Polia e San Nicola da Crissa - destinata a svolgere attività direttiva e di supporto in caso di eventi catastrofici. Uno strumento indispensabile, quindi, per affrontare le eventuali emergenze e g…

Ambiente, il Comune considera una priorità la bonifica della discarica dismessa. Callipo: «Presto dal ministero altri fondi»

Immagine
«Presto potremo procedere alla bonifica della discarica della Marinella. Dal Ministero dell'Ambiente giungono notizie confortanti sulla possibilità di ottenere in breve tempo fondi per ulteriori 3 milioni di euro, che andranno a integrare il primo finanziamento di un milione di euro già ottenuto un anno fa dalla nostra Amministrazione».
È quanto comunica il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo, che si dice ottimista sui tempi di realizzazione dell'importante progetto che consentirà di bonificare una vecchia discarica, attivata negli Anni '50 e dismessa nel 1997. Per oltre 40 anni, nel sito, lungo 130 metri e largo 55, sono stati sversati i rifiuti indifferenziati provenienti da tutto il territorio napitino, fino a raggiungere un altezza di 10 metri, per un totale di quasi 40mila tonnellate. Numeri resi ancora più gravosi dal fatto che la discarica si trova a circa 250 metri dalla foce del fiume Angitola e ad appena 50 metri di distanza dal mare. Insomma, un vero e proprio scem…