Promozione turistica, cento ballerini russi per un evento imperdibile allestito nel cuore del centro storico di Pizzo

È uno di quegli eventi imperdibili, che promette di essere ricordato a lungo da chi avrà la fortuna di assistervi: oltre 100 ballerini russi, appartenenti al gruppo internazionale di danza Todes, si esibiranno a Pizzo, in Piazza della Repubblica, sabato 7 luglio (ore 21.00).
L’iniziativa, frutto della sinergia tra il Comune e un noto tour operator russo che promuove soggiorni di vacanza nelle strutture napitine, consentirà di mettere in scena uno degli spettacoli di danza più famosi al mondo.

Già pluripremiati con numerosi riconoscimenti internazionali, i Todes stupiscono per l’energia, l’entusiasmo e la perfetta sincronizzazione dei movimenti, esibendosi su musiche classiche, brani hip-hop e atmosfere orientali.
I danzatori russi, quindi, offriranno un saggio della loro bravura al pubblico pizzitano, contribuendo così ad arricchire l’offerta turistica di Pizzo. È quest’ultimo, infatti, il principale obiettivo dell’assessore al ramo, Giacinto Maglia, che in queste ore - d’accordo con il sindaco Gianluca Callipo - sta coordinando i preparativi per l’allestimento dell’esibizione.
«Abbiamo colto l’occasione che ci veniva offerta - spiega Maglia - e abbiamo deciso di ospitare l’evento, gestendo la promozione e la logistica della manifestazione, che ci consentirà di rinsaldare i rapporti di collaborazione con il tour operator russo organizzatore dello spettacolo. L’estate pizzitana, dunque, sarà animata da una performance di danza di fama internazionale, offrendo a visitatori e residenti un motivo in più per trascorrere il proprio tempo libero a Pizzo, contribuendo così al rilancio del centro storico e del suo appeal turistico».    

Commenti

Post popolari in questo blog

Carta d'identità elettronica, già operativo il rilascio per i cittadini di Pizzo che ne faranno richiesta

Al via la realizzazione nella Tonnara di uno spazio per i nomadi digitali e per il coworking

Finanze locali, il Comune di Pizzo all'avanguardia in Calabria diviene un esempio da seguire per centinaia di amministrazioni