Innovazione tecnologica, il Comune di Pizzo aderisce al bando europeo per la realizzazione di servizi turistici integrati

Un turista alle prese con una scheda interattiva
Visitare Pizzo, i suoi luoghi più caratteristici, ammirare i monumenti, camminare lungo le stradine e le piazze del centro storico, mentre lo smartphone o il tablet che stringiamo in mano ci fornisce in tempo reale informazioni sulla storia, la cultura e l’enogastronomia della città napitina, contestualizzandole agli itinerari scelti.
È questo il fulcro di un progetto finanziato con fondi comunitari, che il Comune di Pizzo si appresta a realizzare, partecipando al bando europeo sulla transnazionalizzazione e promozione del prodotto turistico locale.
A darne notizia sono gli assessori Cristina Mazzei (Innovazione tecnologica) e Giacinto Maglia (Turismo), che comunicano l’avvenuta pubblicazione  sull’Albo pretorio di Palazzo San Giorgio della manifestazione di intenti con la quale l’Amministrazione guidata dal sindaco Gianluca Callipo esplicita la volontà di aderire al bando.
In particolare, il progetto prevede la valorizzazione delle risorse culturali ed enogastronomiche, attraverso lo sviluppo di contenuti testuali, audio e video in quattro lingue diverse, con lo scopo di renderli fruibili al maggior numero possibile di turisti. Le informazioni verranno rese disponibili grazie alla realizzazione di un sito internet e di applicazioni scaricabili gratuitamente e compatibili con i sistemi operativi degli smartphone più diffusi.
«Per rendere il servizio accessibile senza costi telefonici per turisti e visitatori - spiega l’assessore Mazzei - saranno realizzati alcuni punti wi-fi strategici nel perimetro del centro storico per l’accesso libero alla Rete. Inoltre, a quei turisti che non hanno smartphone o computer portatili, verranno forniti dispositivi tablet configurati ad hoc con le applicazioni e le guide audio-video. L’interattività verrà garantita anche da alcune schede informative collocate in prossimità dei monumenti maggiori, che consentiranno ai turisti, semplicemente puntando la telecamera del dispositivo in dotazione sul QR Code (una sorta di codice a barre che rimanda automaticamente a indirizzi internet predefiniti, ndr), di ricevere immediatamente le informazioni sul luogo che si sta visitando».
Insomma, un grande passo avanti nella modernizzazione dell’offerta turistica locale, come afferma l’assessore Maglia: «Aderendo a questo bando europeo vogliamo soddisfare una nuova tipologia di domanda di servizi turistici, espressa soprattutto dagli stranieri, molti dei quali sono già abituati a ricevere informazioni multimediali mirate sui propri dispositivi portatili. Inoltre, questo progetto ci consentirà di aumentare la visibilità di Pizzo nei circuiti internazionali che offrono questo tipo di servizio. L’obiettivo di fondo rimane quello di valorizzare al massimo l’offerta turistica locale, utilizzando tutte le opportunità di finanziamento disponibili, a cominciare proprio ai bandi europei».
Da sottolineare, infine, le attese ricadute positive sulle aziende enogastronomiche, che parteciperanno attivamente alla realizzazione del progetto, veicolando, nell’ambito dei contenuti informativi previsti, i prodotti di punta della produzione locale, promuovendoli così sul mercato estero grazie alla costituzione di quel network di eccellenze che formerà il nucleo del nuovo sevizio integrato.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti