Terremoto, Anci Giovani e Pizzo in prima linea per la solidarietà: raccolta fondi, incassi Castello devoluti e amatriciana "solidale"

«È in questi momenti che si misura la capacità di un popolo di essere unito e solidale. In qualità di coordinatore di Anci Giovani e sindaco della Città di Pizzo sono orgoglioso di partecipare alla mobilitazione in favore delle popolazioni del Centro Italia colpite dal sisma, attraverso l'adozione di iniziative importanti che possano aiutare concretamente chi sta vivendo il dramma del terremoto».
Gianluca Callipo - primo cittadino della città napitina, che guida anche l'associazione nazionale dei giovani amministratori comunali under 35 - rilancia gli obiettivi della campagna di solidarietà avviata in collaborazione con Anci, presieduta da Piero Fassino. A questo fine è stata avviata la raccolta delle donazioni sul conto corrente con il seguente Iban: IT27A 0623003202000056748129.
«Utilizzando queste coordinate bancarie - spiega Callipo - è possibile effettuare bonifici con la causale “Emergenza Terremoto Centro Italia”. I soldi raccolti saranno rendicontati da Anci e destinati a progetti di ricostruzione e assistenza. I Comuni che volessero partecipare attivamente alla campagna, oltre a promuovere eventuali donazioni, possono mettersi in contatto con Anci all'indirizzo protezionecivile@anci.it, oppure chiamando i numeri 06.68009329 o 3463138116».
Anche sul fronte delle singole amministrazioni comunali, sono molte le iniziative che stanno prendendo forma in queste ore. Tra le primissime città a rispondere all'appello in favore delle popolazioni colpite dal terremoto c'è proprio Pizzo. Il Comune, infatti, d'accordo con la cooperativa Kairos, che gestisce i principali siti museali della città, ha deciso di devolvere l'incasso dei biglietti di ingresso al Castello Murat, che verranno staccati nel corso dell'intera giornata di domenica 28 agosto, aderendo così indirettamente all'iniziativa del ministero dei Beni culturali, che ha promosso la stessa modalità di raccolta, ma con riferimento ai musei statali.
«Il maniero aragonese di Pizzo, che domenica ospiterà anche la manifestazione culturale I Buoni a corte, non è un museo statale e quindi non dipende dal ministero - spiega Callipo -, ma insieme alla Kairos, che rinuncia così alla sua percentuale sugli incassi, abbiamo deciso di dare comunque il nostro contributo all'iniziativa promossa dal ministro Franceschini».
Infine, sempre domenica 28 agosto, un'altra importante occasione di solidarietà sarà offerta dalla manifestazione di piazza durante la quale verrà servita ai partecipanti un'amatriciana "solidale".
«Grazie al team del collettivo Cooking Soon, composto da alcuni dei migliori giovani chef calabresi - conclude Callipo -, abbiamo promosso l'iniziativa Cooking Sos: dalle 18, in piazza della Repubblica, sarà possibile contribuire alla raccolta fondi degustando l'amatriciana, tra i piatti più famosi del mondo, originario di uno dei paesi maggiormente colpiti dal sisma, Amatrice. Un modo concreto per essere solidali e allo stesso tempo sensibilizzare i tanti turisti che in questo periodo affollano la nostra città».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti