Bilancio, il Consiglio comunale approva una variazione di 460mila euro per maggiori risorse in entrata. Ecco come verranno spese

Una variazione di bilancio, ma in avanzo, cioè per consentire l'iscrizione nello strumento finanziario dell'Ente di maggiori entrate rispetto a quelle previste. È quanto ha deliberato ieri il Consiglio comunale di Pizzo, che ha dato via libera alla variazione per circa 460mila euro, derivante da più cospicui trasferimenti statali e regionali, nonché dalla rimodulazione di un vecchio mutuo.
«Maggiori risorse a disposizione - ha spiegato il sindaco Gianluca Callipo - che confermano la buona tenuta delle finanze comunali dopo il risanamento dei bilanci operato da questa amministrazione negli ultimi anni».
I fondi oggetto dell'assestamento in positivo sono vincolati a capitoli di spesa già definiti e saranno utilizzati, in generale, nel campo delle politiche sociali, per alcune opere pubbliche e per interventi in materia di depurazione e lotta all'inquinamento.
«In particolare - ha continuato Callipo, illustrando nel dettaglio la destinazione di parte delle risorse - 9.500 euro saranno utilizzati per l'acquisto di banchi nuovi destinati alle nostre scuole, 11mila euro per la realizzazione dell'illuminazione del molo della Marina, 2mila euro per realizzare l'illuminazione artistica della facciata del Duomo di Pizzo, 50mila euro per interventi di efficientamento dell'impianto di depurazione, 75mila euro per erogare contribuiti a favore delle famiglie bisognose per il pagamento dei canoni di locazione, 14mila euro da erogare a favore delle famiglie con disabili, 13.600 euro destinati all'attuazione del piano per il diritto allo studio, 35mila euro per completare alcuni interventi di restauro della chiesa di San Francesco, 17mila euro per interventi di pulizia straordinaria e 35mila euro per la realizzazione di manifestazioni culturali e di promozione turistica».


Risorse molto importanti per la città di Pizzo, che consolidano gli obiettivi primari di risanamento finanziario, riqualificazione urbanistica e rilancio turistico che sin dall'inizio si è posta l'Amministrazione Callipo.
«In questi anni - ha concluso il sindaco - siamo riusciti a pagare un'enorme mole di debiti ereditati dal passato e a sistemare i conti del Comune, che in caso contrario non ci avrebbero permesso di concentraci sugli interventi che riteniamo prioritari. A ciò si aggiunga l'accresciuta capacità dell'ente di reperire risorse sovracomunali, sfruttando tutte le opportunità di finanziamento possibili. Una politica oculata nella spesa ed estremamente reattiva nella ricerca delle risorse, che sta dando ottimi risultati, consentendoci di attuare interventi a favore della crescita della Città che altrimenti non sarebbe stato possibile neppure ipotizzare».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti