Lavori pubblici, il Comune di Pizzo mette a nuovo la palestra della scuola media. Lunedì l'inaugurazione ufficiale con alunni e docenti

La palestra durante gli ultimi ritocchi
Si può rimodernare completamente una palestra fatiscente e restituirla agli alunni di una scuola media senza spendere un euro, o quasi? A Pizzo è possibile, grazie all'impegno di un'Amministrazione comunale che non si arrende di fronte alle difficoltà finanziarie e che sfrutta ogni opportunità per contrastare la penuria di risorse che grava sugli enti locali. È un piccolo miracolo, infatti, quello che si è compiuto nelle ultime settimane nella città napitina, dove la squadra di manutenzione comunale, sotto le direttive del consigliere delegato Antonino Gaglioti, ha realizzato un progetto ambizioso programmato dall'assessorato ai Lavori pubblici, guidato da Maria Pascale. L'obiettivo era quello di ripristinare la palestra della scuola media A. Anile, inibita all'uso dal dirigente scolastico per gravi carenze infrastrutturali che ne pregiudicavano la sicurezza.
In particolare, le copiose infiltrazioni d'acqua e l'usura del terreno di gioco, ne rendevano ormai impossibile l'utilizzo. Così, all'inizio dell'anno scolastico, la palestra è stata chiusa in attesa di un rimedio che comunque appariva difficile nel breve periodo, vista l'ingente quantità di risorse che sarebbe servita soprattutto per rifare completamente il tetto.
La soluzione è arrivata sfruttando un'idea semplice ma efficace: utilizzare i componenti infrastrutturali presenti nell'ex istituto di Ragioneria, che com'è noto sarà destinato alla realizzazione di alloggi di edilizia popolare, così come previsto dal Contratto di Quartiere. In pratica, la copertura idrorepellente del tetto e il tappetino di gioco, ancora in condizioni ottimali, sono stati smantellati e riassemblati nella palestra della scuola media. Inoltre, la squadra di manutenzione comunale ha interamente ritinteggiato gli interni, rendendo la palestra pienamente fruibile. A seguire l'impegnativo intervento dal punto di vista operativo è stato, come accennato, il consigliere Gaglioti, al quale si deve una miriade di piccoli e grandi lavori di manutenzione che sin dall'insediamento dell'Amministrazione Callipo ha condotto su tutto il territorio comunale.

«Con questo progetto abbiamo ottenuto due risultati importanti: ripristinare la palestra e sfruttare in economia elementi costruttivi che altrimenti sarebbero andati persi - spiega l'assessore Pascale -. Naturale, quindi, che ci sia grande soddisfazione per essere riusciti a risolvere in così breve tempo e senza sprechi una problema che rischiava di pregiudicare l'offerta formativa della scuola media».
Un aspetto, quello della qualità didattica, rimarcato anche dall'assessore alla Cultura Cristina Mazzei, che ricorda gli impegni del Comune verso la salvaguardia e il potenziamento delle risorse culturali. «L'attenzione che stiamo riservando alle istituzioni scolastiche della nostra città risponde a obiettivi precisi e prioritari che ci siamo posti - afferma -, nella convinzione che soltanto migliorando l'offerta formativa nel suo complesso sia possibile costruire un futuro di sviluppo e progresso».
Un approccio ribadito dal sindaco Gianluca Callipo, che sin dal suo insediamento ha stimolato un'azione corale della giunta sui temi legati alla promozione culturale e alla formazione. «È importantissimo dare ai nostri ragazzi la possibilità di studiare e fare sport in luoghi salubri e sicuri - sottolinea Callipo -, perché sono proprio i più giovani che rischiano maggiormente di assuefarsi al degrado, compromettendo così la formazione di un'efficace consapevolezza che deve accompagnare la crescita di ogni cittadino».
La palestra sarà inaugurata ufficialmente lunedì 11 marzo, alle ore 11 (Via Salomone, Pizzo), alla presenza degli alunni, del dirigente scolastico, del corpo docente e degli amministratori comunali.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti