Lavori pubblici, 110mila euro per dotare la scuola media Anile di pannelli fotovoltaici e garantire piena autonomia energetica

Circa 110mila euro per realizzare un impianto fotovoltaico di ultima generazione che possa garantire la completa autonomia energetica alla scuola media di Pizzo. È quanto ha ottenuto l’Amministrazione comunale guidata da Gianluca Callipo, aderendo con successo all’avviso pubblico emanato nel maggio scorso dal Ministero dello sviluppo economico, nell’ambito del Programma operativo interregionale (Poi) per le energie rinnovabili e il risparmio energetico.
A darne notizia è l’assessore ai Lavori pubblici Maria Pascale, che comunica anche la contestuale aggiudicazione dei lavori.
«Una procedura velocissima - spiega Pascale -, grazie al ricorso, esplicitamente previsto dal bando, al MePa, il Mercato elettronico della Pubblica amministrazione. L’avviso ministeriale per la concessione dei fondi, infatti, prevedeva che tutto l’iter avvenisse per via telematica, compresa la gara per l’individuazione della ditta a cui affidare i lavori, tra quelle presenti nell’elenco del MePa. Questo ha consentito di esperire tutte le procedure a tempo record. Il prossimo passo, dunque, è l’affidamento formale dei lavori all’impresa aggiudicataria e l’inizio dell’intervento».
Il progetto finanziato prevede l’istallazione di un impianto fotovoltaico sul tetto dell’istituto Anile di via Marcello Salomone, che possa assicurare energia elettrica per tutte le attività scolastiche. Qualora l’energia prodotta sia in quantità superiore al fabbisogno della scuola, verrà in parte dirottata verso altri edifici pubblici.
«Inoltre - continua Pascale - ci siamo già attivati, nell’ambito dello stesso avviso ministeriale, per ottenere un nuovo finanziamento per la realizzazione di altro impianto fotovoltaico sulla sede del Comune. L’obiettivo è di raggiungere il limite massimo di importo finanziabile previsto dal Poi, pari a circa 207mila euro. Quindi, siccome l’impianto destinato al fabbisogno energetico del Comune avrà un costo inferiore a quello della scuola media, ci sarà con tutta probabilità la possibilità di chiedere ulteriori fondi, fino al raggiungimento del tetto massimo, per istallare i pannelli fotovoltaici anche sulla scuola elementare San Sebastiano».
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Callipo, che ha rimarcato l’impegno dell’Amministrazione nello sfruttare tutte le possibili fonti di finanziamento.
«Essere attenti alle opportunità disponibili e tempestivi nell’utilizzarle è fondamentale - ha detto Callipo -. Oggi le risorse pubbliche sono risicate, ma lavorando con impegno e continuità è possibile utilizzare con successo gli strumenti ancora accessibili».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti