Riqualificazione urbanistica, accordo tra Comune e Diocesi per un centro parrocchiale con auditorium, parcheggi e aree attrezzate

L'area oggetto della convenzione con la Diocesi
Un auditorium cittadino con oltre 500 posti, impianti sportivi, parcheggi e aree verdi attrezzate. Il Comune di Pizzo punta alla riqualificazione urbanistica di Via Nazionale, grazie all'imminente stipula con il vescovo Luigi Renzo di una convenzione che prevede la cessione alla Diocesi di Mileto del terreno comunale adiacente alla Villa, sul quale verrà realizzato - a sue spese - un centro parrocchiale dotato delle infrastrutture citate.
L'accordo, ipotizzato da molti anni, non è mai stato formalizzato, lasciando che il lotto in questione restasse inutilizzato, con le ovvie conseguenze in termini di pulizia e proliferazione delle erbacce. Recentemente, però, il sindaco Gianluca Callipo e l'alto prelato hanno accelerato l'iter per giungere alla definizione dell'intesa e gli uffici comunali hanno redatto una bozza di convenzione che, prima della sottoscrizione, sarà sottoposta alla ratifica del Consiglio nella seduta di lunedì 30 settembre.
Il documento prevede esplicitamente l'utilizzo gratuito da parte del Comune dell'auditorium di cui sarà dotato il centro parrocchiale, nonché la realizzazione di infrastrutture di servizio a vantaggio del quartiere (le cosiddette aree standard), da realizzare a cura e spese della Diocesi. In particolare, è prevista la costruzione di parcheggi su una superficie di circa 1.440 mq e l'allestimento di un'area verde attrezzata ad uso pubblico, dotata di impianti sportivi, su una superficie di circa 1.000 mq.

«Si tratta di un accordo che consente di far fronte alle esigenze di entrambi - spiega Callipo -. Da una parte, infatti, la Diocesi potrà realizzare un grande centro parrocchiale, come chiede da tempo, che sia di supporto a tutte le attività religiose, assistenziali e sociali, a cominciare dall'oratorio. Dall'altra, il Comune, senza alcun aggravio di costi, riuscirà a dotare il quartiere e la città nel suo complesso di importanti infrastrutture di servizio. In particolare, l'auditorium potrà accogliere eventi teatrali e congressuali, offrendo una valida soluzione alla necessità sempre più avvertita di un luogo pubblico da destinare a questi scopi. Inoltre, Via Nazionale potrà contare su nuove infrastrutture e aree di aggregazione sociale che ora mancano. È questo, d'altronde, uno degli obiettivi prioritari che ci siamo posti sin dall'inizio, cioè la riqualificazione urbanistica di Pizzo».

Commenti

Post popolari in questo blog

Carta d'identità elettronica, già operativo il rilascio per i cittadini di Pizzo che ne faranno richiesta

Al via la realizzazione nella Tonnara di uno spazio per i nomadi digitali e per il coworking

Nuovi orari di apertura al pubblico degli uffici comunali di Pizzo per rendere più efficiente e celere la risposta dell'ente ai cittadini