Pisl, Callipo firma la convenzione con la Regione che rende disponibili 400mila euro per due nuovi interventi nel centro storico

Il tratto dove sarà realizzato il passaggio pedonale
Quasi 400mila euro destinati alla realizzazione di due nuovi interventi di riqualificazione del centro storico di Pizzo. Le risorse, erogate nell'ambito del progetto Pisl sui borghi di eccellenza, sono ora disponibili, in seguito alla convenzione tra Comune e Regione, siglata oggi a Catanzaro dal sindaco Gianluca Callipo.
La somma, pari per la precisione a 390mila euro, sarà impiegata per il rifacimento della pavimentazione in basole di alcune strade comprese nel quadrilatero di Piazza della Repubblica, nonché per la creazione di un passaggio pedonale che conduca dal parcheggio Borello, dinnanzi alla sede del Giudice di Pace, alla scalinata che arriva sempre nella piazza principale del centro storico.
«Il passaggio pedonale renderà finalmente più sicuro e fruibile uno dei parcheggi più utilizzati», spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Maria Pascale, che insieme al consigliere delegato al Centro storico, Raffaele Pulitano, sta seguendo la progettazione e l'esecuzione dei numerosi interventi che stanno interessando la parte più antica della città di Murat.
«Il parcheggio si trova all'entrata di Pizzo, in un tratto in cui la strada provinciale 522 si ristringe visibilmente - continua Pascale -. Chi parcheggia qui, quindi, è costretto a camminare sul bordo della carreggiata per raggiungere il centro urbano. Il collegamento pedonale sarà realizzato sul muro di contenimento al lato della strada e oltre a consentire un passaggio sicuro, offrirà anche una vista panoramica a chi lo utilizzerà».
In base alla convenzione firmata oggi dal sindaco Callipo, i lavori finanziati dal Pisl dovranno essere appaltati entro il 31 dicembre 2103 e conclusi entro il 31 dicembre dell'anno successivo.

Intanto, dopo una breve pausa estiva, sono ripresi da qualche giorno gli interventi previsti dal Contratto di quartiere, con l'incremento della forza lavoro da parte delle imprese coinvolte e l'impiego di tre squadre di operai dislocate nei vai cantieri. Una decisione scaturita anche dalla sollecitazioni dell'Amministrazione comunale, che negli ultimi mesi si è confrontata spesso con i residenti nelle zone interessate. In questo modo si punta a rendere più celere la conclusione dei lavori, che stanno profondamente riqualificando la parte più antica della città. In particolare, gli interventi in atto riguardano il rifacimento delle infrastrutture primarie (fogne, cavidotti, condutture idriche) e il ripristino dell'antica pavimentazione in basole lungo Via Paladini (già terminata), Scesa ospedale, Via Chiaravalloti e Via Posca, nonché la realizzazione di una terrazza panoramica affacciata sulla spiaggia della Seggiola e intitolata a Murat, che ha già preso forma al posto del "Padiglione", una vecchio edificio che è stato demolito. Inoltre, si sta provvedendo alla conversione in alloggi di edilizia pubblica dell'edificio che un tempo ospitava l'Istituto di ragioneria e alla realizzazione di un centro culturale e di aggregazione, dotato di anfiteatro, dove prima sorgeva la vecchia sede dell'Amministrazione comunale.

Commenti

  1. La creazione di un passaggio pedonale dal parcheggio Borello alla scalinata è utilissima e veramente importante anche per la sicurezza dei pedoni, mentre mi sembra che sia veramente inutile spendere ancora soldi per rifare la pavimentazione della piazza.
    Vorrei anche suggerire al Sindaco ed alla giunta che, compatibilmente ai vincoli per l'utilizzo di questi fondi, ed eventualmente cercando di reperire altrove le necessarie risorse, vengano considerate le grandi opportunità di ampliamento dei flussi turistici offerte dalla qualificazione di quartieri come quello della Madonnetta, della Marinella e delle Stazione.
    Il centro di Pizzo è ormai intasato e al limite di capacità ricettiva. In moltissime sere di quest'estate è stato impossibile raggiungere la Piazza e la Marina, che sono gli unici punti di confluenza serali.
    Interventi per la creazione di marciapiedi e percorso pedonali (dalla Madonnetta a San Francesco), lungomare (dal campo Sportivo alla Marinella), Parcheggio (Area FS dismessa alla Stazione), Pista ciclabile (Stazione - Ponte di Ferro), insieme alla definitiva sistemazione del Lungomare Marina Seggiola, consentirebbero di offrire nuovi spazi e nuove modalità di fruizione del territorio e rappresenterebbero un passo enorme per aumentare i flussi turistici, qualificare l'offerta ed estendere la stagionalità, portando Pizzo a livelli di avanguardia per la fruibilità del territorio da parte dei Turisti e dei Pizzitani.
    Grazie per l'attenzione

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti