L'avvocato del Comune si dimette dopo il linciaggio politico della minoranza. Il sindaco: «Lo capisco, hanno reso l'aria irrespirabile»

Vincenzo Attisani
L'avvocato Vincenzo Attisani ha protocollato questa mattina le proprie dimissioni dall'incarico di rappresentante legale del Comune di Pizzo nell'ambito dei contenziosi tributari. A renderlo noto è il sindaco Gianluca Callipo, che ha preso atto della decisione del professionista, la cui nomina - avvenuta con delibera di giunta nell'aprile scorso - è stata oggetto nelle ultime settimane di durissimi attacchi da parte della minoranza consiliare.
«Inizialmente mi sono opposto alla decisione di Attisani, invitandolo a restare - spiega Callipo - ma, confrontandomi con lui, ho poi compreso appieno le ragioni personali che lo hanno spinto a lasciare l'incarico. Nei suoi confronti, infatti, i consiglieri di minoranza hanno messo in atto una vera e propria azione di sciacallaggio politico, cercando di compromettere la reputazione di un professionista serio e competente, che legittimamente era stato chiamato a dare una mano al Comune, impegnato in molti contenziosi tributari. Per la sua nomina è stato adottato lo stesso iter procedurale utilizzato in passato dalla vecchia amministrazione, la stessa in cui il consigliere Holmo Marino era vice sindaco. Con due differenze sostanziali però: l'avvocato scelto dalla vecchia amministrazione era un noto esponente politico, all'epoca segretario provinciale dell'Udc, lo stesso partito di quella che allora era la maggioranza guidata Nicotra e Stillitani; inoltre, il suo onorario era pari al 9 per cento di quanto riscosso con le cause in cui era impegnata l'Amministrazione, un compenso enormemente più alto di quello che avevamo stabilito con la nostra delibera di giunta. Insomma, con la nomina di Attisani, per il Comune si realizzava un notevole risparmio rispetto al passato».


Callipo, poi, rimarca l'atteggiamento strumentale assunto dalla minoranza, «che ha fatto leva soprattutto sulla denigrazione affidata al passaparola, alla diceria calunniosa, uno stile nel quale soprattutto Marino e Gammo sono maestri». «Purtroppo siamo abituati a questo modo distruttivo di far politica dell'attuale opposizione consiliare, alla quale personalmente non do più alcun credito - continua il primo cittadino -. Ma l'avvocato Attisani non è un politico, né tantomeno un iscritto al Pd, sebbene i nostri rapporti siano improntati a grande stima reciproca. Comprensibile, dunque, che abbia voluto fermare subito la macchina del fango, come lui stesso ha detto, per difendere la sua dignità di persona perbene e di professionista in gamba. Il fatto che abbia scelto in piena autonomia di fare un passo indietro, dimostra proprio la sua levatura e il suo spessore umano, neppure lontanamente paragonabile a quello dei suoi accusatori, che, nei fatti, hanno impedito ad un professionista pizzitano di fare il proprio lavoro nella sua città».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti