Gli amministratori comunali di Pizzo incontrano gli abitanti dei vari quartieri cittadini per focalizzare problematiche e soluzioni

A quasi un anno dall'insediamento alla guida di Palazzo San Giorgio, il sindaco di Pizzo Gianluca Callipo e gli altri amministratori comunali - assessori e consiglieri - tornano a incontrare gli abitanti dei vari quartieri, per fare il punto della situazione sugli interventi attivati in questi 11 mesi e per raccogliere nuovi suggerimenti.
Il primo incontro si è già svolto sabato scorso, presso il lotto della cooperativa Napitia. Qui, il confronto con i residenti si concentrato sull'imminente completamento della nuova strada che collegherà quest'area urbana con il quartiere Mazzotta, nonché sulla realizzazione del successivo prolungamento che, entro settembre, consentirà lo sbocco sulla Statale 18, alla fine del centro abitato. Nel corso dell'incontro, i residenti si sono confrontati con gli amministratori anche in materia di raccolta differenziata e opere di urbanizzazione.
Sabato 20 aprile, invece, sarà la volta degli abitanti del quartiere Mazzotta, con i quali è previsto un incontro alle 16, per parlare di raccolta porta a porta e definire le modalità per migliorare la gestione del servizio e, quindi, l'efficienza della raccolta differenziata. Sul tavolo, anche le iniziative promosse in sinergia con il Comitato di quartiere, molto attivo e propositivo, che saranno realizzate a breve dal Comune.
Domenica mattina, infine, alle ore 11, è in programma l'incontro con gli abitanti del rione Carmine (l'appuntamento è nella piazzetta della chiesa) per fare il punto sugli interventi attivati dal Comune nell'ambito del Contratto di quartiere, attualmente in piena esecuzione. Gli amministratori comunali si confronteranno con i residenti, al fine di ridurre gli inevitabili disagi che gli importanti lavori di riqualificazione urbanistica stanno causando, soprattutto in materia di viabilità e parcheggi.

La volontà è ridurre al minimo, per quanto possibile, le difficoltà derivanti dagli interventi in corso, che stanno riguardando soprattutto la realizzazione delle opere di urbanizzazione primaria (rete idrica e fognaria, cavidotti, rifacimento della pavimentazione stradale in basole di pietra basaltica). Da qui la necessità di incontrare i residenti della zona, per raccogliere suggerimenti e proposte che possano consentire di tarare al meglio l'esecuzione dei lavori.
«Sebbene il confronto con i cittadini non si sia mai interrotto, ma continui quotidianamente su internet e negli uffici comunali - spiega Callipo -, tornare fisicamente nei quartieri un anno dopo le elezioni significa dare un esplicito segnale di impegno da parte dell'Amministrazione, che prescinde da qualsiasi finalità politica o propagandistica. Sin dall'inizio, abbiamo impostato il nostro programma e la nostra azione sulla condivisione degli obiettivi e sulla collaborazione operativa con la città. Crediamo fermamente, infatti, nella necessità di un dialogo costante con i cittadini, che aiuti il Comune a focalizzare le priorità, agendo in maniera efficace per risolvere le problematiche maggiormente avvertite».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti