Giornata ecologica, il Comune chiama a raccolta amministratori, associazioni e cittadini per restituire decoro e fruibilità alla Villa

Strappare la Villa comunale al degrado, riqualificando questo parco cittadino presente lungo via Nazionale, per renderlo davvero fruibile. È quanto si propone di fare l'Amministrazione di Pizzo, che invita i cittadini a collaborare, partecipando alla giornata ecologica in programma sabato 20 aprile (ore 9.30).
L'iniziativa, promossa direttamente dal sindaco Gianluca Callipo, si inserisce in un più ampio programma di recupero che prevede tra l'altro l'affidamento a terzi della gestione della Villa, attraverso un bando pubblico che sarà emanato dal Comune nei prossimi giorni. La procedura dovrebbe concludersi entro la fine di maggio, ma - in attesa che ciò avvenga - Palazzo San Giorgio ha deciso di focalizzare l'attenzione sulla destinazione collettiva di questo luogo, che deve essere preservato attraverso la collaborazione di tutti.
Sabato mattina, dunque, sindaco, assessori, consiglieri comunali, rappresentanti delle associazioni napitine e cittadini si rimboccheranno le maniche e daranno una mano agli operai della squadra comunale di manutenzione, che condurrà le operazioni di pulizia. L'invito è aperto a chiunque voglia partecipare, a cominciare dai residenti del quartiere, con la raccomandazione di venire attrezzati di guanti, ramazze e rastrelli.
Un modo, insomma, per "riprendersi" la villa, per rimarcare con i fatti la volontà di restituirle vivibilità e funzionalità. Obiettivi, è bene ricordarlo, in parte già conseguiti, grazie alla realizzazione circa un anno fa, da parte della Provincia, del Bocciodromo, attualmente gestito dalla blasonata società bocciofila di Pizzo. Un progetto sostenuto da Callipo quando rivestiva il ruolo di assessore provinciale allo Sport, che ha consentito la piena riqualificazione di quella parte del parco che ospita l'impianto.

«Come Amministrazione siamo consapevoli della necessità di intervenire per restituire alla villa, in tutta la sua interezza, decoro e fruibilità - spiega Callipo -, ma è importante che i cittadini ci sostengano in questo processo, prendendo piena coscienza del fatto che sono loro i primi custodi degli spazi urbani comuni. Con la mattinata ecologica vogliamo sensibilizzare l'opinione pubblica cittadina su questi temi, sollecitando la partecipazione attiva di quanti hanno a cuore le sorti di Pizzo. Contestualmente, attraverso questa iniziativa, vogliamo lanciare un preciso messaggio di responsabilità: il Comune è attento a tutte le problematiche del territorio, anche a quelle sulle quali sarebbe più facile glissare, soprattutto in un momento di grave penuria di risorse pubbliche come quello attuale».

Commenti

Post popolari in questo blog

Carta d'identità elettronica, già operativo il rilascio per i cittadini di Pizzo che ne faranno richiesta

Al via la realizzazione nella Tonnara di uno spazio per i nomadi digitali e per il coworking

Finanze locali, il Comune di Pizzo all'avanguardia in Calabria diviene un esempio da seguire per centinaia di amministrazioni