Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

Un percorso di educazione allo sport e a stili di vita più sani, che coinvolga gli alunni di Pizzo dalla scuola dell'infanzia sino alla fine delle elementari. È questo l'obiettivo del protocollo d'intesa siglato ieri dal sindaco Gianluca Callipo, dalla dirigente dell'Ufficio scolastico provinciale di Vibo Valentia, Rosanna Barbieri, e dal preside dell'istituto omnicomprensivo di Pizzo, Francesco Vinci. A darne notizia è l'assessore comunale all'Istruzione, Cristina Mazzei, che ha rimarcato gli aspetti formativi dell'iniziativa.
Promosso e cofinanziato dall'Amministrazione napitina, il progetto consentirà di allestire un'offerta ampia e articolata di attività motorie da realizzare in ambito scolastico, coinvolgendo tutte le classi fino alla quinta. Grazie al supporto di esperti che affiancheranno i docenti, verrà prestata particolare attenzione alle caratteristiche di sviluppo e crescita dei bambini, attraverso un'adeguata educazione al movimento e alla formazione integrale della persona.
«Lo sport - ha aggiunto Mazzei - sarà la chiave di volta per consolidare corretti stili di vita e introdurre tematiche legate a un sano sviluppo della persona umana, non soltanto da un punto di vista fisico, ma anche etico. In questo senso, ci saranno focus contro il bullismo, a favore della legalità e a favore di un maggiore senso civico».
Nel percorso formativo saranno coinvolte anche le federazioni e le associazioni sportive riconosciute, soprattutto con riguardo all'organizzazione di tornei e manifestazioni pubbliche.
«Sebbene il fulcro del progetto sia lo sport - ha spiegato il sindaco Callipo - non è stato accentuato l'aspetto agonistico ma il concetto di "gioco", anche in considerazione della giovane età dei partecipanti. Il protocollo d'intesa, infatti, esalta maggiormente gli aspetti ludici delle attività motorie previste, affinché i ragazzi possano compiere questo percorso formativo divertendosi».
Callipo ha inoltre sottolineato l'affinità di intenti tra questo nuovo progetto, destinato ai giovanissimi, e GinnastichiAmo, il programma sportivo gratuito riservato agli anziani di Pizzo, recentemente avviato sempre dal Comune.
«Lo sport è necessario a qualunque età - ha concluso Callipo - perché ha una forte valenza formativa e la capacità concreta di migliorare notevolmente la qualità della vita. Essere riusciti a distanza di pochissimo tempo ad attivare due diverse iniziative che esaltano lo sport in momenti così differenti della vita delle persone, ci inorgoglisce e ci motiva ulteriormente a continuare su questa strada».

Commenti

Post popolari in questo blog

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti