Scuola, al via oggi il progetto sportivo finanziato dal Comune contro obesità infantile, bullismo e dipendenza tecnologica

Ha preso il via, a Pizzo, il progetto di educazione allo sport e a stili di vita più sani, che coinvolge tutti gli istituti comunali. A darne notizia è l'assessore alla Pubblica istruzione, Cristina Mazzei, che questa mattina ha presenziato, insieme al sindaco Gianluca Callipo, alla prima sessione organizzata nella palestra della scuola elementare San Sebastiano, a cui hanno partecipato gli alunni napitini.
L'iniziativa, interamente finanziata dal Comune, scaturisce da un protocollo d'intesa siglato circa un mese fa tra Amministrazione comunale, Ufficio scolastico provinciale e Istituto omnicomprensivo di Pizzo.
Il progetto coinvolge tutte le classi, fino alla quinta elementare, e si propone di promuovere lo sport come strumento di crescita fisica e psicologica. Due esperti di attività motoria, infatti, affiancheranno i docenti in questo percorso educativo che si focalizzerà anche su tematiche legate più in generale alla qualità della vita e al contrasto di fenomeni come il bullismo e l'abuso di supporti tecnologici, a cominciare dagli smartphone e dalla fruizione indiscriminata dei contenuti presenti in rete.
«L'obiettivo - ha spiegato l'assessore Mazzei - non è soltanto quello di favorire la diffusione della pratica sportiva, ma anche di educare i ragazzi a una sana alimentazione, per contrastare l'obesità infantile, e a un approccio consapevole e critico agli strumenti di comunicazione. Quest'ultimo aspetto è particolarmente importante, perché i pericoli derivanti dall'alienazione tecnologica e dalla scarsa capacità di socializzare nella vita reale sono oggi molto evidenti».
Sport e gioco, quindi, ma non solo, visto che saranno numerosi i momenti di approfondimento attraverso cui si cercherà di sollecitare una riflessione sulle tematiche formative considerate prioritarie.
Le sessioni si terranno nella palestra di San Sebastiano durante l'orario scolastico e il Comune, insieme ai diversi plessi, si occuperà anche del trasporto degli alunni affinché possano raggiungere in sicurezza il luogo dei corsi.
Questo progetto destinato ai più giovani va ad affiancare un'altra iniziativa varata recentemente dal Comune di Pizzo, GinnastichiAmo, un programma sportivo gratuito riservato invece agli anziani, che sta riscuotendo grandi consensi, con circa 70 iscritti già impegnati nella sessioni che si tengono di pomeriggio nella palestra della scuola media.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti