Lavori pubblici, completato il nuovo affaccio sulla Seggiola realizzato dopo aver demolito un vecchio edificio abbandonato

Il nuovo affaccio sulla Seggiola
Un affaccio estremamente suggestivo sull'antico borgo dei pescatori della Seggiola, che promette di diventare uno dei luoghi più frequentati dai turisti. Dove prima sorgeva una vecchia scuola elementare abbandonata già da molti anni, l'ex Padiglione, ora si apre una piazzetta a strapiombo sul mare, con la pavimentazione e le panchine in pietra lavica, che domina uno degli angoli più belli del centro storico di Pizzo. I lavori, terminati in questi giorni, sono stati realizzati nell'ambito del Contratto di quartiere, un articolato progetto di riqualificazione urbanistica che ha interessato gran parte del nucleo più antico della città.
La piazzetta è ormai pienamente fruibile, mancano soltanto le piante che nei prossimi giorni verranno messe a dimora nelle grandi fioriere già posizionate lungo il perimetro dell'emiciclo. Istallati anche i dissuasori per impedire l'accesso delle auto ed evitare che la piazza diventi una sorta di parcheggio panoramico, come già stava accadendo negli ultimi giorni, prima che i dissuasori venissero posizionati.
«Guardare il nuovo affaccio sulla Seggiola ci riempie di orgoglio - ha affermato l'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale - perché è il segno tangibile del grande lavoro che è stato svolto e portato a termine nonostante le tantissime difficoltà incontrate durante la realizzazione di questo ambizioso progetto di riqualificazione. Ci sono stati momenti in cui abbiamo davvero avuto timore di non riuscire a realizzare quanto programmato, a causa di problemi assolutamente indipendenti dalla volontà e dalla responsabilità del Comune. Ma alla fine, con caparbietà e impegno, siamo riusciti a superare l'impasse e a terminare i lavori».
L'allusione è al lungo e imprevisto stop imposto nell'ottobre del 2013 dalla prefettura di Roma, che emanò un provvedimento di interdizione verso il presidente del consorzio di imprese che l'anno precedente aveva vinto la gara d'appalto. Ne scaturì un lungo iter burocratico per riattivare la procedura di assegnazione, un procedimento complesso seguito quotidianamente dall'assessore Pascale e dal consigliere delegato al centro storico, Raffaele Pulitano, in stretta sinergia con la Stazione unica appaltante, al fine di accelerare quanto più possibile la procedura. Poi, finalmente, nel settembre del 2015, la ripresa dei lavori, oggi quasi completati.
Ultimi ritocchi anche per via Roma, la strada che passa dinnanzi alla vecchia sede comunale e raggiunge la piazzetta in prossimità del castello. In fase di ultimazione anche la discesa della Seggiola, oggetto di una completa riqualificazione, a cominciare dal rifacimento della rete fognaria e quella per la raccolta delle acque bianche.



Al centro la vecchia scuola elementare demolita

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti