Impiantistica sportiva, 400mila euro per riqualificare le infrastrutture comunali alcune delle quali mai entrate in funzione

Una vera e propria campagna di riqualificazione degli impianti sportivi esistenti, attraverso una serie di interventi per circa 400mila euro di spesa complessiva. È quanto si appresta a realizzare il Comune di Pizzo, che con una recente delibera di giunta ha programmato importanti lavori di recupero e riqualificazione per le infrastrutture sportive, alcune delle quali mai entrate in funzione e abbandonate in un condizione di degrado.
«In questi ultimi tre anni - spiega il sindaco Gianluca Callipo -, l'urgenza di ripianare i debiti ereditati ha inevitabilmente costretto l'amministrazione a mettere in secondo piano il settore delle infrastrutture sportive. Le poche risorse che erano disponibili sono state investite principalmente nel risanamento degli impianti scolastici, come il recupero della palestra della scuola media, che era inagibile, e l'ammodernamento della palestra della scuola elementare San Sebastiano. Ora si è riusciti a destinare fondi importanti per intervenire progressivamente sul recupero e sulla manutenzione di tutti gli impianti sportivi della Città. Per accorciare i tempi di realizzazione e assicurare il completamento dei lavori entro un anno, gli importi stanziati sono tutti al di sotto della soglia dei 100mila euro, limite entro il quale non è obbligatorio inserire i lavori in questione nel piano delle opere pubbliche, con la possibilità di procedere, quindi, in maniera più snella e veloce».
Ecco, dunque, gli interventi approvati, con i relativi fondi impiegati: 99mila euro per il campo di calcio Tucci, che oggi ospita due importanti realtà sportive come l'ASD Napitia e il Real Pizzo, società che stanno investendo direttamente anche nella manutenzione dell'impianto; 99mila euro per recuperare i campi da tennis in località Sant'Antonio, con i relativi spogliatoi (impianto mai entrato in funzione e in stato d'abbandono da almeno 6 anni); 99mila euro per ricostruire i due campetti in erba sintetica, sempre in località Sant'Antonio (anche questi mai entrati in funzione da quando sono stati costruiti, circa 6 anni fa); 30mila euro destinati a interventi di manutenzione straordinaria e ammodernamento del bocciodromo comunale; 30mila euro destinati alla manutenzione dell'edificio che ospita l'associazione sportiva tiro a segno; 40mila finalizzati alla realizzazione di una piccola area giochi alla Marina, alle spalle della chiesa. Per quanto riguarda i campi da tennis e quelli da calcetto, contestualmente alla realizzazione degli interventi previsti, sarà emanato il bando per l'affidamento della loro gestione, al fine di assicurare una costante manutenzione e un regolare utilizzo degli impianti.
Più lunghi, invece, i tempi di realizzazione per la riqualificazione del Palazzetto dello Sport, che sarà comunque interessato da alcuni interventi di manutenzione che serviranno ad affrontare nel breve periodo le problematiche maggiori.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti