Manutenzione comunale, avviati e in parte già realizzati una serie di importanti interventi nei vari quartieri della città napitina

L'arco di Via San Sebastiano durante i lavori
Archiviate le festività natalizie e le numerose iniziative che hanno animato Pizzo durante questo periodo, l'Amministrazione comunale ha avviato una serie di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria in vari punti della città.
Particolare rilevanza riveste il ripristino e la realizzazione ex novo dei passaggi pedonali lungo Via Nazionale, per un totale di circa 20. Negli ultimi giorni, infatti, gli operai della ditta incaricata hanno ridisegnato le strisce bianche nei punti dove erano quasi completamente scomparse a causa dell'usura e, su indicazione degli uffici comunali, hanno creato nuovi attraversamenti. L'intervento ha riguardato anche alcuni punti della strada provinciale 522, nonostante la competenza sia, appunto, dell'Ente sovracomunale. In particolare, in considerazione della necessità di garantire maggiore sicurezza in alcuni tratti nevralgici, il Comune ha deciso di ripristinare a proprie spese gli attraversamenti pedonali in prossimità dell'Istituto Nautico e della Chiesetta di Piedigrotta.
Alle strisce vanno aggiunti gli attraversamenti pedonali rialzati per limitare la velocità dei veicoli in transito, realizzati nei giorni scorsi lungo la 167, a ridosso di Via Nazionale, che collega i popolosi quartieri Pietà, Sant'Antonio, Trentacapilli e Mazzotta.

Giornate intense anche per la squadra di manutenzione comunale, coordinata dal consigliere Antonino Gaglioti, che sta provvedendo a consolidare un piccolo ponte stradale e il relativo arco lungo Via San Sebastiano. L'obiettivo è duplice: mettere in sicurezza il passaggio scongiurando ogni rischio di cedimento e rivestire in pietra il terrapieno che sostiene la struttura, sino ad oggi preda di erbacce e arbusti. I lavori, quasi terminati, verranno definitivamente conclusi con l'istallazione di una fontana pubblica sulla nuova parete in pietra, che oltre a offrire una fonte di approvvigionamento idrico per i residenti della zona, contribuirà a rendere l'opera più suggestiva e organica al contesto urbano.
Gli operai comunali, inoltre, sono impegnati in questi giorni anche nella ritinteggiatura di tutte le ringhiere del lungomare della Marina, in vari punti corrose dalla ruggine e dalla salsedine.
«Occorrerà qualche settimana per il pieno recupero delle balaustre - spiega Gaglioti -, un lavoro che richiede tempo e al quale gli operai comunali possono dedicarsi soltanto quando non ci sono interventi urgenti a cui far fronte. La squadra di manutenzione, infatti, risponde tempestivamente alle segnalazioni che giungono quotidianamente dai vari quartieri della città, intervenendo con celerità ed efficacia».
Un approccio operativo sottolineato dal sindaco Gianluca Callipo, che in varie occasioni ha esaltato il lavoro svolto dagli operai comunali e il puntuale coordinamento di Gaglioti, che hanno consentito all'Amministrazione di ridurre considerevolmente i costi di manutenzione, evitando in molti casi il ricorso a ditte esterne.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti