Tolleranza zero contro la sosta selvaggia delle auto nel centro storico di Pizzo e istituzione di un servizio di bus-navetta

In attesa che - così come già programmato - si provveda all’istituzione della Zona a traffico limitato e all’allestimento dei relativi varchi videosorvegliati che consentiranno l’ingresso nel centro storico soltanto agli autoveicoli autorizzati, l’Amministrazione comunale di Pizzo, guidata dal sindaco Gianluca Callipo, dichiara guerra alla sosta selvaggia e avvia una campagna di sensibilizzazione per liberare Piazza della Repubblica e le strade adiacenti dall’assedio delle auto.
Gli agenti di polizia municipale e gli ausiliari del traffico, coadiuvati dai volontari della protezione civile, inviteranno gli automobilisti a rispettare rigorosamente i divieti di sosta, avvertendoli che nei giorni successivi si procederà a sanzionare tutti i trasgressori, senza ulteriori indugi.
«Abbiamo scelto un approccio graduale perché vogliamo dare tempo ai cittadini di venire a conoscenza del provvedimento, consentendo loro di evitare le multe - afferma Callipo -. D’altro canto non è più possibile consentire la sosta selvaggia nel centro storico, la cui riqualificazione rappresenta l’obiettivo principale di questa amministrazione. Regolamentare il traffico cittadino, liberare i luoghi più caratteristici e suggestivi dall’assedio delle auto, offrire a turisti e visitatori un’immagine non caotica dell’antico borgo, significa fare un grande passo in avanti verso il raggiungimento dei risultati che ci siamo prefissati. Tutti noi dobbiamo comprendere che il patrimonio urbanistico, monumentale e storico della città va salvaguardato, al fine di sfruttare al meglio le potenzialità turistiche che rappresentano la nostra principale opportunità di sviluppo».

Tolleranza zero, dunque. Ma prima che fiocchino le multe, si cercherà di convincere i più riottosi con le buone, avvertendoli però che è arrivato il momento di abbandonare condotte che contrastano non soltanto con le regole del codice della strada, ma anche con il senso civico che dovrebbe ispirare il comportamento di ogni cittadino.
Sempre con riferimento alla viabilità napitina, il sindaco Callipo ha annunciato, inoltre, l’imminente istituzione di un servizio di trasporto pubblico che sarà attivato entro la prossima settimana, quando saranno comunicate nel dettaglio le varie fermate.
«Il progetto prevede l’utilizzo di un bus-navetta che farà la spola tra il centro storico e la zona più periferica dei villaggi turistici - spiega il primo cittadino -. L’obiettivo principale è quello di stimolare i turisti a uscire dalle strutture ricettive, offrendo loro l’opportunità di raggiungere il centro di Pizzo, con ricadute positive sull’indotto della ristorazione e del commercio. Ma il servizio potrà rivelarsi molto utile anche per i residenti, incentivandoli a rinunciare alla propria auto per spostarsi entro i confini del territorio comunale».
Infine, con lo scopo di decongestionare la circolazione del traffico privato, soprattutto in concomitanza con la stagione turistica, Callipo ha annunciato l’attivazione del senso unico di marcia in Via De Gasperi, in direzione Stazione, al fine di consentire il parcheggio delle auto sui lati della strada; Viale Martiri d’Ungheria, invece, continuerà a essere percorribile in entrambi i sensi, per evitare che il traffico in uscita dalla Marina defluisca attraverso il quartiere Stazione.

Commenti

  1. Caro sig Callipo,
    Abbiamo comprato, mia moglie ed io, un appartamento in Borgonovo. Crediamo che Pizzo e il piu bello paese nel mondo, e soppratutto, la gente di Pizzo sonno piacevole e gentilissima. So che nostro vicino, Claes Larsson, la a scitto in riguardo il marciapedie presso della commune. La ringraziamo per il suo auito per pulirlo, cosi presto.
    C’est una problema fondamentale in Pizzo in riguardo il conflitto fra i pedonali e il traffico, soppratutto nella Via Nazionale, ma anche nella Piazza. Siamo stati molto contenti di cenare hiere sera alla Piazza senza il traffico. La gente della Polizia Municipale facevanno lavoro bravo, e la ringraziamo per tutto il suo aiuto.
    Doppo lavorato, io, da 37 anni comme ingenere municipal, so che questi svillupi sono difficile di raggiungere. La gente non ama il cambio! Ma, oggi la Piazza; domain la Via Nazionale.
    Migliori auguri per sua futura,
    Jim & Angela Holohan, 2F Borgonovo
    Mi scusi per il mio Italiano brutto!

    RispondiElimina
  2. Grazie dell'incoraggiamento, andremo avanti con convinzione e impegno per restituire a Pizzo fiducia nelle sue grandi potenzialità.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti