Ambiente e decoro urbano, il Comune di Pizzo impegnato nella pulizia di spiagge, aree verdi e manutenzione dei torrenti

La spiaggia Malfarà dopo la pulizia
Il colpo d’occhio che offrono in questi giorni le spiagge di Pizzo rincuora i cittadini ed entusiasma i turisti che frequentano la località napitina: sabbia pulita, detriti spariti, rifiuti raccolti. L’Amministrazione comunale guidata da Gianluca Callipo, infatti, ha avviato - su iniziativa dell'assesorato all'Ambiente - una serie di interventi di pulizia che riguarda tutti gli arenili, a cominciare dalla spiaggetta della Marina, interessata anche da un’azione di ripascimento che ha consentito di livellare e distribuire al meglio la sabbia, al fine di incrementare l’area fruibile dai bagnanti. Il pieno recupero della spiaggia del centro storico ha consentito anche l’organizzazione di gare di beach volley in notturna, grazie all’istallazione di un impianto di illuminazione temporaneo, contribuendo così ad animare l’estate pizzitana. Altrettanto evidenti i risultati del lavoro svolto dagli operatori incaricati dal Comune sulla spiaggia Piedigrotta- Malfarà, tra le più grandi e frequentate. A buon punto anche la rimozione dei detriti sull’arenile Savelli. 
«L’intervento programmato continuerà lungo tutto il litorale napitino - spiega il vice sindaco e assessore all’Ambiente Fabrizio Anello -, fino ad interessare gli arenili comunali in prossimità delle maggiori strutture ricettive. L’iniziativa che abbiamo avviato prevede anche la pulizia e il ripristino dei principali accessi al mare, spesso invasi da rifiuti e erbacce. Inoltre, una volta terminati i lavori più impegnativi per la rimozione dei detriti accumulatisi durante l’inverno, le spiagge saranno oggetto di una manutenzione costante che consentirà di mantenerle pulite e in ordine per l’intera stagione turistica, garantendo così la loro piena fruibilità».
In quest’ottica, riferisce Anello, si inseriscono anche gli interventi di bonifica di numerose aree cittadine invase dalle erbacce, nonché la pulizia dei principali fossi comunali, attività cruciale per assicurare l’ottimale portata idrica in caso di piogge. Avviati contestualmente alla manutenzione delle spiagge, i lavori in questione hanno già interessato la scesa della Seggiola, l’area verde in prossimità della scuola media e quella in via Martiri d’Ungheria, il parcheggio La Parrera e il campetto in contrada Trentacapilli, nonché i fossi Navina e Piedigrotta. Nei prossimi giorni la bonifica proseguirà lungo le vie San Sebastiano, Zuppone Strani, Pietà e La Parrera, mentre gli alvei oggetto di manutenzione saranno quelli dei fossi Spanò e Azzarone.
«La riqualificazione urbanistica ed economica di Pizzo non può prescindere dall’eliminazione delle situazioni di maggior degrado - conclude il vice sindaco -. Assicurare servizi di pulizia e manutenzione efficienti, che restituiscano vivibilità e dignità alla città, è dunque fondamentale».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti