Avviata una serie di interventi di pulizia per restituire decoro urbano alla città. Poi sarà la volta delle spiagge

L’Amministrazione comunale di Pizzo ha avviato una radicale pulizia dell’area verde di via Nazionale,  in corrispondenza del bivio con via M. Salomone, al fine di migliorare il decoro urbano, soprattutto in considerazione dell’imminente stagione estiva.
Quest’area rappresenta un po’ l’emblema di un degrado a cui intendiamo mettere fine, quindi abbiamo deciso di iniziare proprio da qui per intraprendere quel processo di rinascita e riqualificazione urbanistica che sta alla base del nostro programma. Intendiamoci, siamo sempre nell’ambito dell’ordinaria amministrazione, ma anche la normale manutenzione diviene eccezionale quando è mancata per così tanto tempo.
In questi giorni, dunque, una squadra di operai incaricati dal Comune sta ultimando il taglio delle erbacce, la potatura delle piante e la rimozione dei detriti accumulatisi lungo i percorsi e le scalinate.
Altri interventi dello stesso tipo sono stati già programmati per i prossimi giorni in prossimità della zona cimiteriale, nel parcheggio “Parrea” e lungo la strada che da questa area di sosta conduce sino al bivio con via Nazionale.

Inoltre, abbiamo pianificato una serie di interventi di pulizia che riguarderanno tutte le spiagge di Pizzo, nell’intenzione di liberare gli arenili dai detriti e dai rifiuti accumulatisi durante l’inverno, per migliorarne la fruibilità in vista della stagione estiva.
La situazione finanziaria del Comune è nota a tutti,  ma la stagione turistica, di fatto già iniziata, impone di fare anche l’impossibile con le scarsissime risorse a disposizione. Questi interventi di pulizia non sono certo risolutivi rispetto alle vere emergenze, come in materia inquinamento del mare, ma rappresentano un primo passo verso la normalizzazione di un contesto che per troppo tempo è stato caratterizzato da problemi lasciati insoluti. Insomma, i soldi a disposizione sono pochissimi e risposte immediate alle tante problematiche sul tappeto sono estremamente difficili, ma ci siamo rimboccati le maniche e ci siamo messi subito al lavoro, senza perderci in chiacchiere. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti