Pizzo si prepara ad accogliere i vacanzieri di Pasqua ripulendo le spiagge e la pineta Colamaio, mete ambite per la gita fuori porta

Uno dei mezzi in azione
Pulire le spiagge con larghissimo anticipo rispetto all'inizio della stagione estiva? A Pizzo si può, grazie a un capillare programma già avviato dall'assessorato comunale all'Ambiente, guidato da Fabrizio Anello, che in questi giorni sta coordinando gli interventi sugli arenili napitini. L'obiettivo è arrivare pronti all'appuntamento con le festività pasquali, che rappresentano la prima prova stagionale del settore turistico locale.
Si è cominciato qualche settimana fa con la spiaggia della Marina, incastonata nel centro storico e fulcro paesaggistico della città. L'intervento di pulizia per la rimozione dei detriti portati a riva dalle mareggiate invernali è poi proseguito sulle spiagge La Nave, Tavole e Stazione, mentre fino a mercoledì 16 aprile si procederà a ripulire gli arenili conosciuti come Malfarà, Hotel Grillo e Savelli. La spiaggia della Chiesetta di Piedigrotta è affidata invece alle cure della cooperativa Kairos, che recentemente ha assunto la gestione dei servizi di informazione e accoglienza turistica di questo famoso sito monumentale e religioso.
Gli interventi continueranno poi su tutte le spiagge comunali presenti fino alla foce dell'Angitola. Qui, si interverrà anche per ripulire la pineta Colamaio, affinché sia pronta per accogliere la tradizionale scampagnata di Pasquetta. In tanti, infatti, scelgono questa meta per trascorrere all'aria aperta il Lunedì in Albis, giungendo da tutta la provincia vibonese. Un ulteriore intervento di pulizia sarà quindi effettuato nei giorni successivi, proprio in previsione dell'alto numero di gitanti attesi nella pineta e nelle aree circostanti.
«Abbiamo attivato una serie di lavori estremamente articolati e incisivi, ma soprattutto tempestivi, perché tengono conto delle esigenze turistiche del territorio con largo anticipo - ha spiegato l'assessore Anello -. Si tratta di un risultato operativo che ritengo molto importante, perché c'entra in pieno uno degli obiettivi del nostro programma e consente di superare le difficoltà del passato».


Lo scorso anno, infatti, la pulizia delle spiagge è stata effettuata soltanto a ridosso dell'estate, a causa della ritardata erogazione a favore del Comune del contributo regionale destinato a questo settore.
«Quest'anno, invece - continua Anello - abbiamo potuto contare sugli introiti della tassa di soggiorno, ripristinata proprio per affrontare queste spese di fondamentale importanza per un territorio come il nostro, che esprime grandi potenzialità turistiche».
Sulla stessa lunghezza d'onda il sindaco Gianluca Callipo, che ha espresso la sua soddisfazione per gli interventi sugli arenili e per l'impegno profuso dall'assessorato competente.
«Pizzo ha una grande risorsa ambientale e paesaggistica che va tutelata - ha detto Callipo -. Pulire le spiagge in tempo utile, migliorando così l'accoglienza turistica, è basilare se si vuole valorizzare il settore e dare ai visitatori un'immagine di attenzione e di cura per il territorio».
Alla stessa logica rispondono anche gli interventi di pulizia che nelle ultime settimane sono stati effettuati dal Comune, in collaborazione con Arcipesca Fisa, lungo la strada provinciale 522, nei tratti che attraversano il territorio napitino. Lavori che hanno consentito di eliminare le inestricabili barriere verdi formate da canneti, rovi ed erbacce che inevitabilmente si ammassano ai lati della trafficata arteria, impedendo la vista del panorama, oltre a rappresentare un rischio per la sicurezza della circolazione.


Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti