Edilizia scolastica, 350mila euro per ammodernare la scuola elementare di Piazza della Repubblica e dotarla di una palestra

Nuovo intervento nel settore dell'edilizia scolastica napitina, che potrà contare su un finanziamento di 350mila euro per importanti lavori di ristrutturazione e adeguamento infrastrutturale della Scuola elementare di Piazza della Repubblica, la quale sarà dotata anche di una palestra, eliminando così il disagio provocato dalla situazione attuale che costringe gli alunni a utilizzare l'impianto sportivo di un altro istituto.
A darne notizia è l'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, che comunica l'avvenuta assegnazione delle risorse, nell'ambito del Pon Fesr finalizzato a incrementare la qualità delle infrastrutture scolastiche, l'eco-sostenibilità, l'accessibilità per le persone diversamente abili e la sicurezza.
I fondi furono chiesti nel 2010, durante la gestione commissariale del Comune, sulla base di un protocollo d'intesa sottoscritto dalla direzione scolastica e Palazzo San Giorgio, proprietario dell'immobile, con l'obiettivo di collaborare alla definizione e alla realizzazione degli interventi previsti. Un'opportunità importante che, a causa di vari intoppi burocratici, ha rischiato seriamente di andare in fumo. Recentemente però, grazie all'intermediazione del Comune, si è giunti alla nomina del responsabile del procedimento, l'ingegnere Francesco Astorino che, in qualità di docente del Nautico, fa parte dell'istituto omnicomprensivo di Pizzo, che comprende anche le scuole elementari.
«Con un lavoro capillare siamo riusciti a riattivare questo canale di finanziamento e adesso siamo pronti a procedere con gli ulteriori step, a cominciare dalla pubblicazione del bando che verrà curata dalla Stazione unica appaltante vibonese - ha spiegato Pascale -. In un momento di grande scarsità di risorse pubbliche come quello attuale, è fondamentale riuscire a sfruttare tutte le opportunità disponibili, quindi siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto».
I lavori saranno realizzati sulla base delle priorità segnalate dall'istituto scolastico, con particolare attenzione agli adeguamenti infrastrutturali in materia di sicurezza e salubrità dell'ambiente. Nello specifico, oltre alla realizzazione della palestra, l'intervento riguarderà l'eliminazione delle infiltrazioni di umidità, l'ammodernamento e messa in sicurezza dell'impianto elettrico, l'istallazione di una nuova caldaia dell'impianto di riscaldamento, la sostituzione dei serramenti con infissi capaci di garantire l'isolamento termico, l'eliminazione delle barriere architettoniche, la ristrutturazione dei bagni e il loro adeguamento alle esigenze dei disabili, il pieno ripristino funzionale del laboratorio e dei locali dedicati alle attività scolastiche polivalenti, oltre a una serie di lavori di ritinteggiatura.
La scuola e il miglioramento dell'offerta formativa, anche da un punto di visita logistico e infrastrutturale, è un settore nel quale il Comune di Pizzo sta investendo grandi risorse ed energie. «Lo dimostrano - ha confermato il sindaco Gianluca Callipo - i numerosi interventi che abbiamo promosso negli ultimi due anni, dal recupero delle principali palestre scolastiche, quelle della scuola media e della scuola elementare San Sebastiano, all'acquisto di un nuovo scuolabus, dagli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria che vengono effettuati continuamente, all'attivazione di un nuovo servizio mensa che sta dando riscontri estremamente positivi, dall'istituzione della Biblioteca comunale alla proficua sinergia che si è istaurata con docenti, famiglie e direzione scolastica. Insomma, non possiamo che essere soddisfatti del lavoro che stiamo svolgendo in questo campo e il nuovo finanziamento ottenuto non fa che confermare questa tensione a fare sempre meglio».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti