Il Comune di Pizzo apre una finestra sull'Europa e invita i cittadini a cogliere le numerose opportunità di studio, lavoro e impresa

«L'Europa offre innumerevoli opportunità, noi daremo ai cittadini e alle imprese la possibilità di coglierle». Così Karin Callipo, presidente dell'associazione In Tour Calabria che gestisce il nuovo sportello Europe direct inaugurato oggi a Pizzo, ha sintetizzato gli obiettivi del servizio promosso in collaborazione con il Comune.
Alla conferenza stampa di presentazione hanno preso parte, inoltre, il sindaco Gianluca Callipo, l'assessore alle Politiche sociali Cristina Mazzei e il consigliere comunale con delega alle Politiche comunitarie, Raffaele Pulitano.
Quella attivata nella città napitina è, per la precisione, una sub-antenna dell'associazione Eurokom Calabria & Europa, di Gioiosa Jonica, che a sua volta fa parte del network che conta 450 antenne informative in Europa, di cui 49 operanti in Italia. Da ogni singolo nodo di questa rete dipendono poi alcuni centri di informazione locale, come quello inaugurato oggi a Pizzo.
A gestire l'attività di contatto con gli utenti (lunedì e giovedì, dalle 16 alle 19) saranno gli operatori di In Tour Calabria, associazione specializzata nei servizi di accoglienza e informazione, che ha risposto con successo all'avviso pubblico a suo tempo emanato dall'Amministrazione comunale.
L'obiettivo è fornire informazioni e notizie su ogni aspetto legato alla realtà comunitaria, aiutando concretamente i cittadini, le imprese e gli enti, anche attraverso attività di assistenza e tutoraggio.
In altre parole, chi ha l'esigenza di approfondire questioni legate alla mobilità, al lavoro, all'attività di impresa, allo studio, alle partnership con altri soggetti pubblici e privati presenti in Europa, potrà rivolgersi allo sportello napitino - allestito nel centro polifunzionale di Piazza della Repubblica, che ospita anche la Biblioteca comunale - e farsi guidare nella fitta trama delle opportunità offerte dalla legislazione comunitaria.
In questo contesto, ad esempio, rientra la prima campagna informativa avviata contestualmente alla inaugurazione dallo sportello di Pizzo, relativa al programma Erasmus per giovani imprenditori, che offre assistenza a 360 gradi a chi intende avviare un'attività imprenditoriale in un paese dell'Unione.

In particolare, il programma facilità l'accesso a nuovi mercati, la ricerca di potenziali partner commerciali e offre la possibilità di imparare da un imprenditore già affermato che gestisce una piccola e media impresa in altro paese europeo.
«L'avvio di questo nuovo servizio - ha affermato il sindaco Callipo - è l'ennesimo esempio di come sia possibile ottenere risultati concreti per la crescita della città soltanto se l'attività dell'Amministrazione comunale viene sostenuta e affiancata dalla società civile. Quando abbiamo emanato l'avviso pubblico per facilitare l'istituzione del nuovo sportello, lo abbiamo fatto nella consapevolezza che occorre sfruttare al meglio tutte le opportunità disponibili. Un Comune non può fare molto contro la crisi economica e contro la disoccupazione, ma può contribuire a creare le condizioni ottimali affinché iniziative di questo tipo mettano radici. Lo sportello napitino, infatti, consentirà a chi guarda all'Europa con interesse, di studiare all'estero o di trovare lavoro, magari avviando una propria attività imprenditoriale».
L'impegno di Palazzo San Giorgio è stato ribadito dall'assessore Mazzei, che ha ricordato che per la realizzazione di questo progetto «l'Amministrazione ha lavorato circa un anno, a dimostrazione della volontà di offrire alla città servizi efficaci e concrete possibilità di crescita». Mazzei, inoltre, ha sottolineato la competenza degli operatori di In Tour Calabria, che gestiranno il servizio, «i quali non si limiteranno a fornire informazioni, ma assisteranno attivamente i cittadini, affiancandoli anche negli adempimenti burocratici e nella presentazione delle istanze alle diverse autorità europee di riferimento».
Grande soddisfazione è stata espressa anche dal consigliere Pulitano, che ha evidenziato l'originalità dell'iniziativa e l'assenza di costi: «In Calabria non si vede spesso un piccolo Comune promuovere un servizio di questo tipo, che cerca di avvicinare l'Europa ai cittadini - ha detto -. Inoltre, è bene ricordare che il servizio è stato attivato a costo zero per l'Amministrazione, in quanto il relativo avviso pubblico non prevede alcun compenso per i gestori dello sportello».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti