Edilizia scolastica, 250mila euro al Comune di Pizzo per interventi di ammodernamento della scuola media A. Anile

Il Comune di Pizzo ha ottenuto un finanziamento di 250mila euro da destinare all'ammodernamento della scuola media Antonino Anile. A darne notizia è l'assessore ai Lavori pubblici Maria Pascale, che annuncia l'esito positivo della recente adesione al bando nazionale per l'assegnazione di fondi a favore dell'edilizia scolastica, previsti dal "Decreto del fare".
Nella graduatoria regionale, il progetto promosso dal Comune di Pizzo si è attestato al 20° posto su 171 ritenuti ammissibili e 42 non ammessi per mancanza dei requisiti richiesti. L'erogazione dei fondi, infatti, era subordinata alla sussistenza di progetti esecutivi immediatamente cantierabili, alla congruità economica della richiesta e al rispetto degli obiettivi espressi dal quadro normativo di riferimento, con particolare attenzione agli interventi destinati a migliorare la sicurezza degli edifici scolastici.
Tutti elementi presenti nell'istanza avanzata da Palazzo San Giorgio, che hanno quindi agevolato l'accoglimento della domanda di finanziamento.
«Come già ha avuto modo di spiegare il sindaco Gianluca Callipo un mese fa, quando aderimmo al bando, stiamo cercando di sfruttare efficacemente tutte le opportunità di finanziamento disponibili - ha spiegato l'assessore Pascale -. Una strategia necessaria per contrastare la scarsità di risorse e attuare progetti altrimenti irrealizzabili. Aver conseguito questo risultato, dunque, significa non soltanto essere riusciti a reperire le risorse necessarie per ammodernare e rendere più sicura la scuola media, ma anche aver dimostrato, insieme agli uffici comunali, efficienza amministrativa e tempestività nel cogliere questa occasione di finanziamento».
Soddisfazione, quella espressa dall'assessore Pascale, che deriva dalla costatazione dei tempi strettissimi imposti dal Decreto del fare, varato dal Governo nel giugno scorso e convertito in legge (n. 98) dal Parlamento il 9 agosto. Il termine ultimo per presentare l'istanza era fissato al 15 settembre, data entro la quale gli Enti locali interessati dovevano obbligatoriamente inoltrare la domanda e il relativo progetto esecutivo.
I nuovi interventi di manutenzione straordinaria che interesseranno la scuola media andranno ad aggiungersi al completo recupero della palestra, già realizzato dal Comune lo scorso anno con fondi propri.


Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti