Lavori pubblici, ricominciano gli interventi previsti dal Contratto di quartiere e alle fermate dei bus vengono istallate le pensiline

Una delle strade già terminate
Contratto di quartiere, si ricomincia con i lavori. Lunedì 26 agosto, infatti, gli operai delle ditte appaltatrici saranno nuovamente in azione lungo le strade del centro storico di Pizzo interessate dal programma di riqualificazione urbanistica, dopo il recente stop di qualche settimana che è coinciso con il clou della stagione turistica.
A darne notizia sono l'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, e il consigliere con delega al centro storico, Raffaele Pulitano, che comunicano anche l'incremento della forza lavoro da parte delle imprese coinvolte, con l'attivazione di tre squadre di operai (una in più rispetto ai mesi scorsi) dislocate nei vai cantieri. Una scelta operativa destinata a rendere più celere la conclusione dei lavori promossi dal Comune, che stanno riportando all'antico splendore il dedalo di vicoli e stradine della parte più antica della città.
Il Contratto di quartiere, finanziato nel 2007 dal Cipe per circa 7 milioni di euro, prevede il rifacimento delle infrastrutture primarie (fogne, cavidotti, condutture idriche) e il ripristino dell'antica pavimentazione in basole di pietra basaltica lungo Via Paladini (già terminata), Scesa ospedale, Via Chiaravalloti e Via Posca, nonché la realizzazione di una terrazza panoramica affacciata sulla spiaggia della Seggiola e intitolata a Murat, che ha già preso forma al posto del "Padiglione", una vecchia scuola elementare abbandonata da anni, che è stata demolita.
Inoltre, si sta provvedendo alla conversione in alloggi di edilizia pubblica dell'edificio che un tempo ospitava l'Istituto di ragioneria e alla realizzazione di un centro culturale e di aggregazione, dotato di anfiteatro, dove prima sorgeva la vecchia sede dell'Amministrazione comunale, anche questa dimessa da tempo.
Oltre agli interventi previsti dal Contratto di quartiere, il Comune sta realizzando altri lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che riguardano il miglioramento della dotazione urbanistica della città nel suo complesso. In questo contesto si inserisce l'istallazione di 10 pensiline in corrispondenza di altrettante fermate dell'autobus. In particolare, i ripari sono già stati posizionati in prossimità dell'Istituto Nautico, del Bar degli amici, della sede del Giudice di pace, del bivio stazione e lungo la strada della Marinella, dove ne sono stati realizzati 3. Altre 3 pensiline saranno allestite nei prossimi giorni lungo Via Nazionale, appena giungerà la relativa autorizzazione Anas.

L'assessorato ai Lavori pubblici, di concerto con la squadra di manutenzione comunale coordinata dal consigliere Antonino Gaglioti, è impegnato in queste settimane anche nel monitoraggio degli edifici scolastici di competenza dell'Amministrazione Callipo, per effettuare gli interventi in vista dell'inizio del nuovo anno scolastico.
«Nei prossimi giorni incontreremo il dirigente scolastico e avvieremo i lavori di manutenzione più urgenti, sulla base delle segnalazioni che giungono dai vari istituti - ha spiegato l'assessore Pascale -. Come l'anno scorso, quando abbiamo realizzato numerosi interventi che hanno consentito una ripresa serena delle lezioni, anche quest'anno intendiamo assicurarci che tutto sia a posto prima dell'inizio della scuola».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti