Quaranta studenti stranieri a Pizzo per un progetto europeo

Pizzo accoglie gli studenti italiani e stranieri che partecipano al progetto europeo Comenius, a cui ha aderito l'istituto omnicomprensivo di Dinami. L'iniziativa, che prevede forme di partenariato scolastico con l’obiettivo di incrementare la dimensione europea dell’istruzione e promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici, coinvolge anche la città napitina, dove 40 studenti provenienti da Portogallo, Germania, Polonia, Turchia e Nord Italia pernotteranno nei bed and breakfast del centro storico fino a venerdì 10 maggio. Nell'ambito del programma iniziato mercoledì scorso con numerosi appuntamenti di carattere formativo e culturale, un posto di rilievo è stato dato alla visita del territorio napitino, con una serie di escursioni nelle zone più suggestive e caratteristiche, a cominciare dal centro storico con i suoi monumenti e il castello Murat. Al fine di facilitare gli spostamenti e agevolare la fruizione da parte di ragazzi e accompagnatori delle risorse locali, l'assessorato alla Cultura del Comune di Pizzo ha messo a disposizione della delegazione di studenti un pullman per tutta la durata del soggiorno.
«Dando il nostro contributo alla realizzazione di questo progetto - spiega l'assessore Cristina Mazzei - abbiamo incoraggiato la permanenza a Pizzo della delegazione, favorendo da una parte la valorizzazione e la diffusione delle nostre risorse culturali, e dall'altra incentivando il settore turistico locale, proprio grazie alla presenza per alcuni giorni in città dei partecipanti all'iniziativa. Cultura e turismo, infatti, rappresentano spesso le due facce di una stessa medaglia e come Comune stiamo operando affinché vengano sfruttate tutte le opportunità che possano favorire lo sviluppo congiunto di questi due settori».

Commenti

Post popolari in questo blog

Cultura, Pizzo accoglie la carovana dell'Agenda RiTrovata per commemorare Paolo Borsellino a 25 anni dalla sua morte

Finanze locali, il Comune di Pizzo all'avanguardia in Calabria diviene un esempio da seguire per centinaia di amministrazioni

Carta d'identità elettronica, già operativo il rilascio per i cittadini di Pizzo che ne faranno richiesta