Quaranta studenti stranieri a Pizzo per un progetto europeo

Pizzo accoglie gli studenti italiani e stranieri che partecipano al progetto europeo Comenius, a cui ha aderito l'istituto omnicomprensivo di Dinami. L'iniziativa, che prevede forme di partenariato scolastico con l’obiettivo di incrementare la dimensione europea dell’istruzione e promuovere la cooperazione transnazionale tra istituti scolastici, coinvolge anche la città napitina, dove 40 studenti provenienti da Portogallo, Germania, Polonia, Turchia e Nord Italia pernotteranno nei bed and breakfast del centro storico fino a venerdì 10 maggio. Nell'ambito del programma iniziato mercoledì scorso con numerosi appuntamenti di carattere formativo e culturale, un posto di rilievo è stato dato alla visita del territorio napitino, con una serie di escursioni nelle zone più suggestive e caratteristiche, a cominciare dal centro storico con i suoi monumenti e il castello Murat. Al fine di facilitare gli spostamenti e agevolare la fruizione da parte di ragazzi e accompagnatori delle risorse locali, l'assessorato alla Cultura del Comune di Pizzo ha messo a disposizione della delegazione di studenti un pullman per tutta la durata del soggiorno.
«Dando il nostro contributo alla realizzazione di questo progetto - spiega l'assessore Cristina Mazzei - abbiamo incoraggiato la permanenza a Pizzo della delegazione, favorendo da una parte la valorizzazione e la diffusione delle nostre risorse culturali, e dall'altra incentivando il settore turistico locale, proprio grazie alla presenza per alcuni giorni in città dei partecipanti all'iniziativa. Cultura e turismo, infatti, rappresentano spesso le due facce di una stessa medaglia e come Comune stiamo operando affinché vengano sfruttate tutte le opportunità che possano favorire lo sviluppo congiunto di questi due settori».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti