Riqualificare il centro storico per salvaguardare l'identità di Pizzo e rilanciare le aspirazioni di sviluppo della nostra città

Palazzo Gagliardi, emblema della necessaria riqualificazione urbanistica
Una città che rinuncia alla sua identità architettonica è una città che perde la sua anima. Riqualificare il centro storico di Pizzo non significa soltanto sostenere il mercato immobiliare e il settore edile senza cedere altri spazi vitali alla speculazione, ma significa anche recuperare l’identità di un borgo carico di storia che può tornare ad essere il motore del commercio e del turismo locale.
Per raggiungere questo obiettivo, la prima cosa da fare è mettere paletti precisi con nuovo strumento urbanistico, il PSC, che impedisca ogni altro tentativo di cementificazione. Poi occorre puntare risorse ed energie progettuali per recuperare e ristrutturare gli antichi palazzi del centro storico, alcuni dei quali, forse i più belli perché sovrastano il mare, ormai fatiscenti e triste simbolo di un cambiamento che non arriva mai.
Protagonisti di questa nuova stagione ispirata al recupero e alla valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente, possono essere i tanti giovani pizzitani - architetti, ingegneri e urbanisti - che si sono formati nella prospettiva di poter dare un giorno il proprio contributo professionale alla rinascita di Pizzo. Una vera e propria risorsa di idee e di competenze che attende soltanto un’occasione per essere messa alla prova.

Commenti

Post popolari in questo blog

Nuovi orari di apertura al pubblico degli uffici comunali di Pizzo per rendere più efficiente e celere la risposta dell'ente ai cittadini

Carta d'identità elettronica, già operativo il rilascio per i cittadini di Pizzo che ne faranno richiesta

Ecco la mappa delle aree di sosta e le nuove tariffe per parcheggiare nelle strisce blu. Esentati i residenti del centro