Interventi antisismici, emanato a Pizzo l'avviso pubblico per gli incentivi economici finalizzati alla messa in sicurezza degli edifici

Contributi fino a 40mila euro a favore di interventi edilizi destinati a migliorare l'efficienza antisismica degli edifici privati. È quanto prevede il bando emanato dal Comune di Pizzo, in attuazione dell'ordinanza della Protezione civile n. 344 del 2016, che a sua volta eroga i fondi stanziati dalla Legge 77/2009.
A darne notizia è il sindaco Gianluca Callipo, che comunica l'avvenuta pubblicazione dell'avviso pubblico sull'Albo pretorio online e invita i cittadini interessati a presentare la domanda al Comune per accedere agli incentivi, entro il termine del 6 marzo 2017.
Due le misure di contributo previste, da destinare esclusivamente a interventi sulle parti strutturali degli edifici: per il miglioramento antisismico è previsto un contributo di 150 euro a metro quadro, fino a un massimo di 30 mila euro moltiplicato per le singole unità abitative; per la demolizione e la ricostruzione, invece, il contributo è di 200 euro per metro quadro, fino ad un massimo di 40mila euro, moltiplicato per le singole unità abitative.
Possono presentare domanda i proprietari di edifici che ricadono nei confini comunali, a patto che non si tratti di costruzioni abusive, e a condizione che almeno i due terzi dell'immobile siano destinati a residenza stabile di nuclei familiari o all'esercizio continuativo di attività commerciali e produttive. Nel caso di condomini, l'istanza può essere presentata dall'amministratore.
La domanda deve essere redatta sull'apposito modello scaricabile dal sito della Regione Calabria, sezione Lavori pubblici (http://www.regione.calabria.it/llpp) e deve essere corredata degli allegati richiesti. Entro il 6 marzo, poi, l'istanza debitamente compilata dovrà pervenire all'Ufficio protocollo del Comune di Pizzo, che provvederà a verificare la sussistenza dei requisiti, anche attraverso eventuali sopralluoghi, per poi inoltrare, entro i 10 giorni successivi, le domande pervenute alla Regione. Sarà la Regione, infatti, a stilare la graduatoria finale entro il 15 maggio 2017.
«Si tratta di un'importante opportunità che mi auguro venga sfruttata da molti - ha commentato il sindaco Callipo -. Il Comune sta facendo fino in fondo la sua parte per consentire che i contributi stanziati dalla legge nazionale vengano utilizzati da chi risiede nel nostro territorio, ma occorre anche che i cittadini interessati si attivino tempestivamente per presentare domanda».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti