Politiche sociali, inaugurato a Pizzo in via Nazionale il laboratorio creativo gratuito dedicato ai ragazzi tra i 14 ed i 21 anni

«Ho avuto l'emozione di vedere realizzato un ambizioso progetto, che mi era già stato illustrato in passato, ma che oggi è a tutti gli effetti una bellissima realtà di cui Pizzo può essere orgogliosa».
Così, questa mattina, il sindaco Gianluca Callipo ha commentato l'inaugurazione di "Giovani sognando", il laboratorio creativo promosso e gestito dall'associazione Acqua della vita Onlus, presieduta da Fabio Belvedere. Il progetto è stato reso possibile grazie al cofinanziamento della presidenza del Consiglio dei ministri, nell’ambito del bando “Giovani per il sociale”.
Il laboratorio ha aperto ufficialmente i battenti oggi, in via Nazionale, accogliendo gli amministratori comunali per quella che è stata una sorta di presentazione alla città. Con Callipo c'erano anche il vice sindaco Fabrizio Anello e l’assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, che hanno sottolineato con il primo cittadino l'importanza di iniziative di questo tipo, soprattutto in una zona della città a vocazione principalmente residenziale com'è la parte alta di Pizzo.
«È importante che questo laboratorio nasca proprio qui - ha continuato Callipo -, dove per decenni si è pensato solo a costruire senza offrire opportunità di aggregazione sociale. Le speculazioni immobiliari ora sono state fermate, con il divieto assoluto da parte della nostra amministrazione di altro cemento, ma resta tanto da fare per rendere questa parte della città davvero a misura d'uomo. Il nuovo laboratorio è dunque un passo importante verso la riqualificazione complessiva dell'area che anche il Comune sta perseguendo». Proprio in questa prospettiva, l'assessore alle Politiche sociali, Cristina Mazzei, sta ora definendo i dettagli della partnership tra associazione e Amministrazione, che consentirà di realizzare insieme iniziative e progetti. Moltissime le attività gratuite che possono essere svolte attraverso la nuova struttura, sempre sotto la guida degli operatori dell'associazione no profit che la gestisce.
«Le attività sono dedicate principalmente ai ragazzi dai 14 ai 21 anni - ha spiegato Belvedere -. Tutti i pomeriggi, dal lunedì al venerdì, viene erogata gratuitamente un’offerta formativa in diverse discipline artistiche e sportive: musica, canto, pittura, scrittura creativa, danza moderna e kickboxing. Inoltre, sono previsti anche corsi di lingua italiana riservati ai ragazzi stranieri presenti sul nostro territorio».
Il progetto si avvale di una squadra di giovani docenti qualificati, in prevalenza donne, tra le quali la coordinatrice Serena Ielo.
Infine, come ha precisato la sociologa Maria Rosaria Chirico, «il progetto ha tra gli obiettivi anche la valorizzazione delle eccellenze in ambito artistico e creativo, per incoraggiare e sostenere i giovani talenti del nostro territorio».
Il laboratorio si propone inoltre come centro di aggregazione per attività ludico-ricreative e i ragazzi possono anche usufruire liberamente di una sala adibita a internet point.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti