Pisl, iniziati i lavori per la regimentazione delle acque piovane alla Marina di Pizzo e la pavimentazione di alcune vie del centro storico

Hanno preso il via oggi, alla Marina di Pizzo, i lavori per la regimentazione delle acque piovane, finalizzati a evitare allagamenti e disagi che si verificano in caso di forti precipitazioni.
L'intervento - come hanno ricordato l'assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, e il consigliere delegato al Centro storico, Raffaele Pulitano - è finanziato con 400mila euro di fondi Pisl (Piani integrati di sviluppo locale) e prevede la realizzazione di canali di scolo e nuovi collegamenti per convogliare le acque bianche che in occasione di piogge copiose si riversano alla Marina dalla parte alta della città.
Da tempo immemorabile, infatti, questa grande massa d'acqua piovana finisce nei condotti fognari, determinando un aumento esponenziale del carico sopportabile dalla rete, con l'inevitabile fuoriuscita di liquami che finiscono per allagare il piazzale e riversarsi sulla spiaggia della Marina. Nei casi più gravi, oltre agli ovvi disagi per residenti ed esercenti, questo fenomeno ha anche costretto il Comune a vietare per alcuni giorni la balneazione, in attesa che la situazione tornasse alla normalità.
L'intervento avviato oggi, dunque, consentirà di deviare le acque bianche in una nuova rete di condutture, senza che vadano a ingolfare quella fognaria. Inoltre, sarà realizzata una vasca di raccolta, detta "di prima pioggia", che servirà anche a filtrare i detriti prima che l’acqua giunga in mare oltre la scogliera.
«Si tratta lavori molto attesi - hanno spiegato l'assessore Pascale e il consigliere Pulitano - che consentiranno di risolvere una problematica annosa. La corretta separazione tra acque bianche e liquami fognari è fondamentale per dare soluzione a questi disagi ed evitare ogni rischio di inquinamento che possa compromettere in futuro la temporanea fruizione della piccola e bellissima spiaggia incastonata nel centro storico».


Sempre nell'ambito del Pisl, una volta terminato l'intervento alla Marina, saranno avviati anche i lavori di pavimentazione delle strade ed i vicoletti situati nella parte alta di Piazza della Repubblica: Via Bardari, due strade parallele e cinque vicoli limitrofi, dove verranno posate le caratteristiche basole, in un'ottica di recupero architettonico e valorizzazione del Centro storico.
Soddisfazione per l'avvio dei lavori è stata espressa dal sindaco Gianluca Callipo, che ha sottolineato, tra l'altro, l'esito positivo della lunga trafila che ha poi consentito l'effettiva erogazione dei fondi Pisl.
«Il Centro storico rimane tra le priorità del Comune - ha continuato Callipo -. In quest'ottica, non abbiamo mai smesso di impegnarci anche per la ripresa dei lavori nel quartiere Carmine, che, com'è noto, sono stati momentaneamente sospesi per questioni legali e burocratiche, indipendenti dalla nostra volontà. Faremo il possibile affinché questo importante intervento venga completato il prima possibile, perché siamo convinti che soltanto attraverso la riqualificazione complessiva del centro storico sia possibile valorizzare al meglio la risorsa turistica, su cui la città ripone le sue principali aspirazioni di crescita e sviluppo».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti