Dopo molti anni Pizzo torna a festeggiare il Carnevale grazie alla collaborazione tra Comune, associazioni, scuole e società sportive

Fervono i preparativi per il Carnevale di Pizzo, grazie allo straordinario impulso che stanno dando numerose associazioni, scuole, società sportive, movimenti civici e il gruppo Facebook Mettiamoci al lavoro. Un fermento innescato dall'iniziativa di Claudio Caruso, dirigente sportivo della Nuova Volomen Pizzo. Sono decine, infatti, le organizzazioni civiche e culturali che stanno partecipando attivamente all'allestimento del programma che animerà Pizzo da sabato 1° marzo a martedì 4.
La città napitina è già nota per l'attivismo delle sue associazioni, ma questa volta la partecipazione sembra essere andata oltre le più rosee aspettative, coinvolgendo adulti e bambini, animati dalla volontà di ripristinare le tradizionali celebrazioni carnevalesche, che da molti anni ormai non venivano organizzate. Un obiettivo che ha visto l'immediata disponibilità del Comune, che sostiene e patrocina la manifestazione, nell'ambito delle politiche di promozione territoriale finalizzate a incrementare le presenze in città, favorendo così l'indotto turistico e commerciale.
L'allestimento del cartellone è ancora in progress, ma alcuni punti fermi sono stati già fissati. Si comincia sabato 1° marzo, con Riciclandia, l'esibizione di mascherine realizzate con materiale riciclato che si terrà nella Villetta di via nazionale, spazio pubblico curato con grande impegno dal Club delle mamme. Poco prima, su via Nazionale, si terrà una sfilata di foto storiche sui carnevali pizzitani.
Il giorno successivo, domenica 2 marzo, il raduno delle maschere sarà in Località Mazzotta, da dove muoverà una sfilata che attraverserà via Sant'Antonio, via Pietà e il Corso, per giungere poi in Piazza della Repubblica. Qui verranno presentati tutti i gruppi partecipanti ed a seguire si esibirà il gruppo di satira musicale di Saro Ingenuo. Poi la serata proseguirà con musica da discoteca.

Lunedì, raduno nel quartiere Stazione e sfilata sino alla Marina, dove tutti i bambini potranno esibirsi sul palcoscenico in una divertente passerella delle mascherine.
Martedì 4 marzo, gran finale: la partenza della sfilata delle maschere sarà in prossimità della Villa Comunale, per poi attraversare via Nazionale e giungere in Piazza della Repubblica dove si esibiranno i vari gruppi che chiuderanno il Carnevale napitino.
Ad accrescere il clima di festa ci saranno inoltre una miriade di iniziative collaterali, tra cui esibizioni col parapendio, il raduno di Vespe d'epoca, degustazioni di dolci tipici. Il programma definitivo sarà comunque diffuso nei prossimi giorni. Intanto, chi vuole partecipare attivamente all'organizzazione può inviare una mail all'indirizzo ilcarnevaledipizzo@gmail.com.
Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Gianluca Callipo, che ha elogiato il dinamismo dei vari sodalizi cittadini, sottolineando l'importanza della sinergia tra amministrazione pubblica e società civile nella promozione del territorio.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti