I sostenitori vibonesi di Matteo Renzi si preparano alle primarie di domenica. Gianluca Callipo: «Votare sarà facile e veloce»

I sostenitori vibonesi di Matteo Renzi alle primarie del Pd serrano le fila in vista dell'appuntamento con le urne di domenica 25 novembre.
Ieri, in un hotel della città capoluogo, in tanti si sono ritrovati per programmare queste ultime fasi della campagna elettorale e confrontarsi sui meccanismi di voto.
La riunione - coordinata dal sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo, referente provinciale del movimento nazionale che sostiene Renzi, e dal sindaco di San Nicola da Crissa, Giuseppe Condello - ha visto la presenza di numerosi partecipanti provenienti dai vari Comuni vibonesi.
Motivati dal crescente numero di adesioni, che continuano a pervenire in queste ore, e dai contenuti politici di una campagna che mira alla soluzione concreta dei problemi e al rinnovamento della classe dirigente, i sostenitori del sindaco di Firenze hanno focalizzato l'attenzione sulle modalità di voto, alla luce della delibera approvata venerdì scorso dal coordinamento nazionale per le primarie "Italia - Bene comune". Il documento riepiloga le regole destinate a disciplinare la partecipazione alla consultazione, sottolineando la possibilità di pre-registrasi online sul sito www.primarieitaliabenecomune.it, attraverso la compilazione di un semplice modulo (nome, cognome, data di nascita e sezione elettorale di appartenenza), al termine della quale è possibile stampare un scheda che dovrà poi essere presentata al seggio insieme al documento di identità e alla tessera elettorale.

L'iscrizione, comunque, si potrà effettuare anche direttamente al momento del voto, ma per rendere celere la consultazione elettorale, il coordinamento nazionale ha stabilito che in ogni seggio vengano allestiti due punti di accoglienza degli elettori: uno per chi si è già pre-iscritto online e, dunque, deve limitarsi a mostrare la scheda già stampata a casa, e un altro per chi invece vuole compilare sul posto il modulo di adesione alle primarie.
«Votare sarà facile e veloce - assicura Callipo -. Se le regole stabilite dal coordinamento nazionale delle primarie saranno rispettate, e non abbiamo motivo di credere che non sarà così,  gli elettori potranno esprimere la loro preferenza senza file e intoppi. Per quanto ci riguarda vigileremo affinché questo momento di grande partecipazione democratica, che ha già espresso straordinari effetti politici in termini di consenso generale verso il Partito democratico, si svolga nel migliore dei modi. Perché ciò avvenga è necessario che il coordinamento regionale e provinciale delle primarie facciano la propria parte fino in fondo, pubblicizzando sulla stampa locale e con l'utilizzo di manifesti l'ubicazione degli uffici elettorali (dove è possibile pre-iscriversi, qualora non lo si voglia fare online o direttamente il giorno della consultazione, ndr) e dei seggi. Questo è quanto prevede a chiare lettere la delibera del coordinamento nazionale delle primarie ed è quanto serve per rendere fluide le operazioni di voto».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti