Pizzo d'Autore, un libro sui vini di Calabria per il nuovo appuntamento della rassegna letteraria promossa con Rubbettino

Quinto appuntamento con Pizzo d'Autore, la rassegna letteraria promossa dal Comune napitino in collaborazione con Rubbettino editore. Domani, sabato 3 maggio, alle ore 18, nel Castello Murat, sarà presentato il libro "Vini di Calabria - Storie (minime) di uomini, donne, luoghi e uve", di Rosario Branda, direttore di Confindustria Cosenza e del Consorzio Assapori, Accademico della Cucina Italiana, appassionato di enogastronomia.
Il volume si svolge attraverso un racconto originale della Calabria fatto intorno al vino, ai vignaioli, all’evoluzione dell’enologia, al rapporto stretto tra produttori e territorio. Una storia frutto di tante storie che si intrecciano in maniera naturale nelle pagine che presentano ben 114 diversi vini di Calabria, dalle quali emergono i vitigni autoctoni meritevoli di ancora maggiori riconoscimenti. Un differente angolo visuale attraverso il quale imparare a conoscere ed apprezzare una regione che ha voglia di riscatto guardando in maniera orgogliosa e consapevole al meglio della propria tradizione millenaria.
Oltre all'autore, alla presentazione - che sarà moderata dal giornalista Gianfranco Manfredi - prenderanno parte l'assessore comunale alla Cultura, Cristina Mazzei, il vice presidente del consorzio Assapori, Ivano Daffinà, e il titolare dell'azienda vinicola Casa Comerci, Domenico Silipo.

Quello di Branda è il quinto libro edito da Rubbettino che anima la rassegna letteraria di Pizzo, durante le quale sono già stati presentati dai rispettivi autori, con cadenza mensile, i volumi "La mia stessa legge", di Ruggero Cristallo; “Istruzioni per distruggere il vento”, di Daniel Cundari; “Blocco 52”, di Lou Palanca, pseudonimo di un collettivo di scrittori calabresi; "Da che parte sta il mare", di Annarosa Macrì, scrittrice e giornalista Rai.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti