Recupero del centro storico e contrasto alla cementificazione, ecco il punto cardine del programma in fase di stesura finale

Nel comitato elettorale si mette a punto il programma
Continua questo grande momento di partecipazione democratica che sta caratterizzando la redazione del programma elettorale, che ormai è in fase di stesura finale. Anticipo qui, in sintesi, uno dei punti che riteniamo cruciali per il riassetto urbanistico della città ed il rilancio della sua vocazione turistica.
Recupero del centro storico e contrasto alla cementificazione:
Questo è l’obiettivo cardine intorno al quale ruotano diversi altri punti del programma. Per restituire alla Città fiducia nelle proprie potenzialità, infatti, riteniamo prioritario contrastare la speculazione edilizia e impedire ogni ulteriore cementificazione invasiva, ma senza penalizzare il settore edile, che può rappresentare un’importante voce nell’economia di Pizzo nel momento in cui coinvolge le piccole imprese di ristrutturazione e artigiane. La soluzione infatti è quella di indirizzare l’attività di questo comparto verso il recupero e il restauro degli edifici presenti nel centro storico, molti dei quali ormai fatiscenti e preda del degrado. Valorizzarli e renderli nuovamente abitabili, sulla base però di rigorose discipline comunali che regolino gli interventi, significherebbe salvaguardare l’identità storica e architettonica di Pizzo, facendo rinascere il centro storico e rilanciando al contempo la sua vocazione turistica (anche mediante azioni di supporto per la nascita di piccole iniziative ricettive). Ciò sarà realizzato soprattutto attraverso la redazione di un Piano Strutturale (ex Piano Regolatore) che soddisfi eventuali richieste di unità immobiliari, mediante il recupero ed il riutilizzo degli edifici già esistenti.

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti