Lavori pubblici, si avvia alla conclusione l'intervento per ripristinare il canale di scolo che causò la voragine in Piazzetta Mercato

Il lavori a Piazzetta Mercato
In dirittura d'arrivo la conclusione dei lavori in Piazzetta Mercato, a Pizzo. L'intervento, avviato dal Comune con fondi propri e coordinato dall’assessore ai Lavori pubblici, Maria Pascale, si è reso necessario a causa della voragine che circa un anno fa si aprì al centro dell'emiciclo, in seguito all'erosione determinata dall'acqua piovana. Il sopralluogo immediatamente successivo, effettuato con l'ausilio di due geologi, rivelò che a cedere era stato un canale di scolo sotterraneo, risalente agli anni '70 e realizzato in tufo (quindi una sorta di tunnel), presente a circa 14 metri di profondità. Dopo aver messo in sicurezza la zona e aver scongiurato eventuali rischi per la stabilità delle strutture circostanti, il Comune programmò i lavori per la sostituzione del tratto di conduttura danneggiata. L'intervento si sta realizzando in questi giorni ed è ormai a buon punto. In particolare, è già terminato il tratto sotterraneo e sono stati realizzati i pozzetti di manutenzione e controllo collegati con la superficie. Una volta ripristinato il canale di scolo, le acque piovane provenienti dalla parte alta della città verranno convogliate nelle condutture che raccolgono le acque bianche, scongiurando così il pericolo di nuovi cedimenti. In futuro, inoltre, una volta reperite ulteriori risorse, è intenzione del Comune ripavimentare e riqualificare l’intera piazzetta.
L’intervento si aggiunge a quello in corso alla Marina di Pizzo, dove si stanno realizzando le nuove tubature per la raccolta delle acque meteoriche, evitando che vadano a confluire nelle fogne, causando così l'inevitabile collasso della rete fognaria e la fuoriuscita di liquami. Allo stesso modo, si sta procedendo in prossimità del parcheggio Pitaro, dove, oltre ai lavori per l'ammodernamento dell'area di sosta, il Comune sta intervenendo per canalizzare al meglio l'acqua piovana, evitando possibili allagamenti futuri.
«La nostra città soffre molto i disagi causati delle piogge, anche quando anche non sono molto intense - spiega il sindaco Gianluca Callipo -, perché in molte zone mancano le reti di raccolta delle acque bianche. Un problema che riguarda soprattutto i nuovi quartieri sorti a monte di Via Nazionale. La cementificazione subita da Pizzo negli ultimi decenni è vergognosa, ma ciò che più colpisce è il fatto che chi l'ha consentita non ha neppure provveduto a fornire i nuovi quartieri dei servizi minimi, come appunto le infrastrutture per la raccolta delle acque piovane o, per fare un altro esempio emblematico, la numerazione civica. Oggi per poter intervenire sono necessarie molte più risorse e più tempo. Si tratta di lavori costosi e poco visibili ma credo che sia giusto investire in questo settore, per evitare danni, anche gravi, e garantire quei servizi primari che sono necessari per rendere la città più vivibile».

Commenti

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti