Il Comune di Pizzo invita chi ha tra i 18 ed i 25 anni ad aderire al programma europeo di mobilità giovanile internazionale

Viaggiare, non soltanto come esperienza di vita capace di allargare i propri orizzonti culturali, ma anche per costruire un'Europa più consapevole, coesa e solidale.
Sono questi gli obiettivi dell'iniziativa patrocinata dal Comune di Pizzo e promossa dall'assessore al Politiche giovanili, Cristina Mazzei, e dal consigliere comunale delegato alle Politiche comunitarie, Raffaele Pulitano.
In collaborazione con l'associazione In Tour - che coordina il progetto realizzato nell'ambito del Programma della Commissione Europea denominato "Youth in action - Gioventù in azione", teso a promuovere la  mobilità giovanile internazionale - l'Amministrazione Callipo invita i giovani tra i 18 e i 25 anni ad aderire all'iniziativa, che offre la possibilità di trascorrere un breve periodo all'estero partecipando ad attività culturali e di volontariato.
«In particolare - spiegano i responsabili dell'associazione organizzatrice, che si occuperà di selezionare i partecipanti e tenere i contatti con i partner internazionali -   cerchiamo giovani con voglia di crescere, imparare e pronti a vivere un'intesa esperienza di condivisione dei valori europei. I partecipanti, infatti, potranno conoscere ragazzi provenienti da Turchia, Romania, Spagna, Finlandia, Armenia, Arzebaijan, Kosovo, Grecia, Bulgaria e Estonia. Il programma dei singoli viaggi consentirà di migliorare il proprio inglese e conoscere le reciproche culture, scoprendone analogie e differenze, senza stereotipi e pregiudizi, creando così un legame di amicizia e tolleranza tra i ragazzi, per favorire il dialogo interculturale e rafforzare la solidarietà tra i giovani».
I costi di viaggio verranno rimborsati nella misura del 70 per cento, mentre vitto e alloggio saranno compresi nella quota di partecipazione.

«Un'opportunità molto interessante - rimarcano Mazzei e Pulitano - che scaturisce da un programma comunitario ormai consolidato, ma soprattutto perché consente di intraprendere una preziosa esperienza di viaggio a costi estremamente contenuti e con finalità formative ben definite. Il nostro auspicio e che in molti colgano questa possibilità, contribuendo così alla crescita di Pizzo in una dimensione europea. Chiunque sia interessato, dunque, può rivolgersi agli uffici dell'assessorato comunale alle Politiche giovanili per maggiori informazioni».
Di seguito, ecco i viaggi previsti nel programma 2013:
 “Past to Future Environment” in Turchia, Arhavi – Artvin, dal 28 gennaio al 5 febbraio,  7 partecipanti e 1 group leader.
“Volunteerism is a lifestyle” in Turchia, Erzurum, dal 21 al 28 febbraio, 4 partecipanti e 1 group leader.
“World Scouts in Larende” in Turchia, Karaman, dal 15 al 24 marzo, 6 partecipanti e 1 group leader.
Who’s in the Kitchen in Turchia, Gemushane, dal 20 - 26 maggio, 6 partecipanti e 1 group leader.
“Act in photography” in Turchia, Aydin, dall’ 8 al 14 aprile, 6 partecipanti e 1 group leader.
“More greenery more health” in Macedonia nel mese di aprile con data da definire.


Commenti

  1. rifugiato all estero cerca collaborazione in patria per invigorire e sviluppare attivita' di gia' confermate worlwide potenzialita' nella oliviculturizzazione e diffusione dei pregiati olii extra vergine calabresi (non solo della provincia di vibo valentia) e tutta la cultura contadina autentica e agricola.. che non e' solo Calabrese. giovani autentici e ripeto autentici e non certo pupazzi rampollizzati che saranno selezionati avranno una concreta e fertile opportunita'di confrontarsi e interaggire con le strategie, mode e necessita' del mercato economico contemporaneo e una variopinta moltitudine di sbalordita clientela, allor quando siano in grado di replicare, trasmettere e divulgare le nozioni e la sostanza concettuale della piccola, gia' attiva da anni, attivita'.


    che ne dici Gianluca e comitiva, vogliamo analizzare insieme le possibilita' di creare una chance per questi youth in action di mettersi in action e al sottoscritto la possibilita' di usare il tempo anche e direttamente al proprio paese o vogliamo continuare a lasciarli o mandarli in vacanza?

    gmdc



    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Scuola, promosso a Pizzo un progetto di educazione allo sport che coinvolge gli alunnni di tutte classi sino alla quinta elementare

I dirigenti di Poste italiane incontrano Callipo e assicurano: «Basti ritardi nella consegna, ora le cose funzioneranno». Primi risultati

Lavori pubblici, altre strade nel programma di ammodernamento: questo mese interventi anche per via delle Grazie e via Naviganti